Stadi, piscine e palestre chiusi. Dpcm Covid e lo sport, le misure – Corriere.it

Addio sport? Quasi. L’attività sportiva in Italia rimarrà garantita al 100% solo per i professionisti dal lunedì (anche sotto questo termine anche gli amatori che lo fanno per professione).

Calcio senza sentire

Le camicie si vestono per tutti. L’ultima delibera della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) precisa infatti che sono consentite senza limitazioni solo gli eventi e le competizioni sportive riconosciute dal Coni, dal CIP e dalle rispettive federazioni nazionali outdoor di rilevanza nazionale. senza la presenza del pubblico. Dunque, la soglia dei mille spettatori che i club di Serie A, con i loro conti già spazzati via dal virus, sono stati portati via a fatica. Si conclude così l’enigma per il quale il biglietto doveva servire come una sorta di autocertificazione per il rientro a casa dopo le 23 in caso di partita notturna. Il Dpcm entrerà in vigore domani, come detto, ma la Lega sta cercando di capirlo fa eccezione il match tra Milan e Roma, che sarà ospitato a San Siro alle 20.45 di lunedì sera, ultima partita della quinta giornata di campionato. A nulla sono valsi gli sforzi di mediazione del presidente della Lega A Dal Pino e della FIGC Gravina che hanno denunciato al governo la perdita di introiti da parte delle società, sofferenti per entrate da ticket e sponsorizzazioni. Considerano il criterio irresponsabile quando le strutture in cui sono ospitate le partite e gli stadi della Lega Pro, con un minimo di 25.000 posti, sono poste sullo stesso livello per A. E dire che le istituzioni calcistiche fino a poche settimane fa chiedevano una riapertura parziale fino al 30%. la capacità delle strutture. Da via Rosellini arrivano delusione e preoccupazione. Solo il ministro degli Affari regionali Boccia e il governatore dell’Emilia-Romagna Bonaccini hanno infatti espresso sensibilità sulla questione. Invece i Ministri dello Sport e della Salute, Spadafora e Speranza, avevano freddo. Ostile e preoccupato anche il ministro per i Beni culturali Franceschini per le situazioni che riguardano cinema e teatri.

READ  Ibra non si ferma più: pari a Shevchenko, ora rinnovo per il Milan una priorità Prima pagina

Altri sport

Il nuovo Dpcm si occupa anche di altri sport. Come per gli altri sport praticati a livello professionistico (sebbene, come detto, la configurazione giuridica dell’atleta sia spesso formalmente quella di un dilettante), valgono le stesse regole del calcio, rispetto ai veri sport dilettantistici e dilettantistici ci sono in realtà ulteriori restrizioni. . Correre o fare esercizio in un parco è consentito per sempre (mantenere le distanze).

Sci

Partiamo da uno sport di grande attualità in questi giorni: lo sci, non tanto, e non solo per gli atleti dei fiori in Coppa del Mondo, ma soprattutto per le lunghe code e il raduno in funivia. In quanto sport individuale praticato all’aperto e non a contatto, lo sci è consentito purché sia ​​garantita la distanza di almeno un metro tra gli sciatori sulle piste. Tuttavia, la decisione determina la chiusura degli ascensori nei comprensori sciistici, ad eccezione degli atleti professionisti. Come si arriva allora sulle piste? Da lunedì sarà infatti impossibile. Le Regioni e le Province autonome possono, invece, adottare linee guida e protocolli per evitare code (fuori) e riunioni all’interno dei mezzi che, una volta ratificato dal rinomato Comitato Tecnico Scientifico (CTS), lo renderanno nuovamente possibile. La palla poi va alle singole regioni.

Palestre e piscine

Altro punto critico è il collegamento con palestre e piscine. In questo caso, il Draconian è Dpcm. Rimarranno chiusi, tranne nei casi in cui serve come trattamento per i malati o per la riabilitazione.

No allo sport di contatto

Il Dpcm non cambia le carte in tavola per quanto riguarda gli sport di contatto. È sempre vietato a livello amatoriale e amatoriale. Infatti, da lunedì e almeno fino al 24 novembre, data in cui scade il provvedimento, non è nemmeno possibile svolgere alcuna forma di allenamento propedeutico a questo tipo di sport, se non quanto precedentemente consentito, almeno in alcune regioni.

25 ottobre 2020 (modifica il 25 ottobre 2020 | 14:43)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

More from Tiziano Genovese

Wolff, Bottas e la tempesta perfetta – Piloti F1 – Formula 1

Due contatti con Esteban Ocon durante il primo turno sono stati il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *