RISCALDAMENTO GENERALE? È diventato un fenomeno mediatico solo dal 1988!

L’estate del 1988 negli Stati Uniti è stata il trampolino di lancio per tutte le discussioni sull’effetto serra. Vediamo cosa è successo nella stagione rovente nel rapporto del principale climatologo Stephen Schneider. “Condizioni meteorologiche rare e divergenti si sono verificate a maggio e giugno 1988. Normalmente la corrente a getto, un grande fiume atmosferico alto 5 miglia, dirige i temporali direttamente lungo il settore centrale degli Stati Uniti, facendoli vagare da una posizione normalmente situata nel sud della California e spostandosi in direzione del Midweast, fino al New England.

Ma quella primavera ha diviso in due la corrente a getto: un braccio debole è andato nella California meridionale e lungo il Messico settentrionale, mentre un braccio più forte ha fatto una grande svolta in Canada, rende i temporali una deviazione dal grande bacino degli Stati Uniti.

Data l’elevata intensità solare nei mesi di maggio e giugno e la relativa assenza di nuvole e pioggia, la siccità e il caldo hanno cominciato a farsi strada attraverso il paese a un ritmo impressionante.

Poiché la California settentrionale, molte parti della California occidentale e il bacino del fiume Missouri erano già più asciutte del normale, si era capito che stava per verificarsi una catastrofe. I raccolti appena raccolti si sono seccati, il Mississippi è sceso ai minimi storici ei media hanno lanciato centinaia di rapporti sull’effetto serra filtrato da anni. Crepe nella terra, decadimento delle piante, termometro si ferma a 38 ° C, 100 ° F. Ma solo quando il baseball si è fermato le persone si sono rese conto che l’emergenza era davvero grave.

Si è tenuto un incontro importante a Chicago e, nonostante la grave siccità, i responsabili dell’impianto sono riusciti a mantenere verde il campo di gioco. All’improvviso arriva una nebbia che non si vede da decenni. Il gioco è stato interrotto. Quello che è successo a Chicago è iniziato a mille miglia di distanza dai fuochi fulminei di alcune celle temporalesche sul Saskatchewan, dove tre settimane di caldo intenso hanno seguito una primavera molto secca e un fronte freddo debole, invece di pioggia favorevole, un’esagerazione ceduto. numero di scosse elettriche.

READ  Il modo rivoluzionario per smettere di fumare. La scienza trova un mezzo

Ma non finisce qui. New York era come un matto dopo 12 giorni di temperature continue di 35 ° C. Ruscelli d’acqua scorrono dalle strade e provengono dalle bocche di sistemi antincendio utilizzati illegalmente. La concentrazione di ozono nocivo ha battuto tutti i record.

Seicento sono state le vittime direttamente attribuite all’ondata di caldo. L’uragano George ha posto fine alla siccità ma ha inflitto danni devastanti. Fu allora che si decise di attuare una “legge per l’atmosfera”.

More from Nicostrato Manna

Gustose polpette con una facile ricetta resistente al freddo e in borsa

Se ti stai chiedendo cosa puoi preparare per questo weekend senza impegnarti...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *