Quinta vittima al villaggio per anziani di Moggio Udinese. Scoppio nella casa del clero. I clienti che hanno bevuto fuori dal bar, la polizia lo ha chiuso per cinque giorni – tutti gli aggiornamenti ora per ora

Lavora fino alle 16:00 responsabile anti-infestazione nei mercati. S.Il controllo è stato rafforzato nei mercati all’aperto di Piazza XX Settembre e Viale Vât. In particolare, per garantire il rispetto della normativa anti-Covid, insieme ai sei agenti di polizia locale, sono stati inoltre posti in essere quattro steward pagati da venditori ambulanti per monitorare la situazione. Ecco le novità.

Lavoro fino alle 14.45. Scoppio nella casa del clero. Positivi per Covid venti sarcerdoti, dei 26 presentati nel salone di rappresentanza del clero di Udine, gestito dalla cooperativa Fraternità sociale. Uno di loro è attualmente ricoverato in ospedale. Le loro condizioni sono buone. Tutte le misure di sicurezza sono state applicate nella struttura per prevenire l’infezione.

Aggiorna 14:00. I clienti bevono fuori dal bar, il bar è chiuso per cinque giorni. La polizia locale ha chiuso un Ayers Rock Cafe locale per cinque giorni durante i controlli effettuati in città per conformarsi alla legislazione anti-contaminazione. È successo la mattina di sabato 21 novembre in piazza ai Rizzi. La polizia municipale di Udine ha sorpreso alcuni clienti mentre bevevano fuori dal ristorante. È stata anche inflitta una multa di 400 euro.

Aggiornamento ore 13:00 Quinta vittima al centro di riposo di Moggio Udinese. Il Covid-19 ha fatto anche un’altra vittima nel Tarvisiano. In una residenza per anziani è morta lo Zaffiro di Udine, Natalina Cappellari, una donna anziana di 88 anni, residente a Fusine. L’anziana donna è da anni ospite della Casa di Cura Moggio, ma dopo essere risultata positiva al tampone, è stata anche trasferita alla residenza di Udine alla luce delle sue comprovate condizioni di salute. Ecco la storia.

READ  L'ingrediente segreto per preparare la pizza senza lievito e ottenere un impasto soffice e delizioso

LA RUBRICA di Renato D’Argenio

Aggiorna 12 ore. Controlli. Venerdì 20 novembre la polizia ha controllato 400 persone nella provincia di Udine e 133 imprese. Sono sei le sanzioni in corso per il mancato rispetto delle norme emanate per contenere la diffusione del coronavirus nella provincia di Udine.

Aggiornamento 11:00 Ricoveri al di fuori del livello di guardia in terapia intensiva. “Siamo una delle regioni che ha resistito di più, ma oggi l’argine è caduto”. Di fronte all’aumento dei ricoveri dei pazienti Covid in terapia intensiva e nei reparti medici, il governatore Massimiliano Fedriga ha dovuto rilevare che da ieri erano state superate le soglie di lavoro del 30 e 40 per cento. Un parametro che può portarci alla zona rossa. Ecco i dettagli.

Aggiorna 10 ore. Ecco i dieci comuni che sono al centro del contagio. Questo è chiamato indice di incidenza e rappresenta il numero di persone attualmente positive al coronavirus ogni 1000 abitanti. Si tratta di un valore importante perché permette di “mappare” efficacemente il territorio e di capire quali sono i comuni maggiormente esposti alla contaminazione durante il rilevamento. Ecco la mappa.

PER SAPERNE DI PIÙ

Aggiornato alle 09:00. L’università studia 92 infermieri, subito nel dipartimento Covid. La prossima settimana, l’Università di Udine studierà 92 infermieri che hanno seguito corsi di infermieristica a Udine e Pordenone. Giovani che non vedono l’ora di andare in reparti o case di riposo con i colleghi, sfiniti dalla stanchezza accumulata dall’inizio della pandemia. Qui il pavimento.

Aggiornamento alle 08:00. Le ultime vittime in Fvg. Una lunga catena di dolore, lacrime e addio. Ieri, venerdì 20 novembre, in Friuli si sono registrati 28 morti, un numero che non è mai stato così alto. Ecco le loro storie.

READ  Benetton: Issue, Change Top, Laghi Be President - Economy
More from Nicostrato Manna

NASA: c’è acqua nelle zone di luce solare della luna vicino alla terra. Una scoperta fondamentale!

Grazie al telescopio SOFIA potrebbe essere confermato presenza di acqua di fronte...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *