questo è ciò che accadrà il 15 ottobre senza un accordo UE-Regno Unito

Brexi: stallo o trattative in corso? Il divorzio di Regno Unito dell’Unione europeo è diventato complicato e con esiti molto incerti.

UN accordo commerciale da attivare al termine del periodo di transizione, fissato al 31 dicembre, non è ancora presente. Anzi, Londra e Bruxelles sembra tutt’altro che un approccio, con toni che sono diventati piuttosto tesi ad inizio partita procedura legale dalla Commissione UE.

Tuttavia è stata esclusa l’intenzione di chiudere l’anno senza profitto. Il Regno Unito e l’Unione Europea hanno quindi deciso di proseguire i negoziati, anche se l’auspicato accordo non verrà raggiunto il 15 ottobre. Qui cosa accadrà alla Brexit dopo mezzo mese.

Brexit: continuerà con mini accordi?

La Gran Bretagna e l’Unione Europea hanno deciso di continuaremini accordi“In aree di reciproco interesse, come l’aviazione e i trasporti, sebbene i trattative commerciali per un accordo più ampio, dovrebbero terminare la prossima settimana.

Questo è a discrezione di I tempi sull’evoluzione del difficile percorso della Brexit.

Il principale negoziatore dell’Unione europea Michel barnier e il britannico David Frost avrebbe convenuto che il contatto sarebbe continuato in ogni caso senza un accordo più ampio entro il 15 ottobre.

In quel caso, le due parti avrebbero cercato di riunirsi per tutto il mese di novembre mini accordi per compensare la probabile interruzione dei rapporti quando il periodo di transizione termina il 31 dicembre.

Un segnale positivo quindi su un fronte molto bello che sta diventando un campo minato soprattutto nel Regno Unito. Senza un accordo, Londra potrebbe infatti avventurarsiincertezza finanziaria ed economicamente, in un periodo già buio a causa di crisi del coronavirus.

READ  Coronavirus in Germania, il Koch Institute: "Vaccini non per tutti". Record di infezioni a Berlino

Primo ministro britannico Boris Johnson fissare una scadenza per un accordo commerciale Vertice UE del 15 ottobre. I due partiti stanno ancora discutendo i punti di vista che entreranno in vigore quando l’adesione informale scadrà il 31 dicembre.

Tuttavia, trovare una soluzione concordata alla Brexit è una priorità per il futuro del Regno Unito. Anche Banca d’Inghilterra ha chiesto che venga raggiunto un accordo commerciale, sottolineando che il divorzio dall’UE è una grave incognita per la ripresa economica.

More from Eugenio Toscani

Covid: Macron stabilisce una linea dura contro il virus: World

Anche la Germania, dopo Francia e Spagna, corre ai ripari e stringe...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *