Pioli pensa a due nuovi cambiamenti

A due giorni dalla vittoria contro Bodo / Glimt, arriva la vigilia dei rossoneri. Domani il Milan affronterà il Crotone di Stroppa su Ezio Scida: i calabresi vogliono salvare la pesante sconfitta delle Ferrari e provare a bagnare positivamente il loro esordio casalingo in questo campionato. Stefano Pioli troverà Rebic e Leao, anche se quest’ultimo partirà dalla panchina e forse subentrerà in finale. Le scelte sono ancora necessarie in difesa, dove lo stato di emergenza durerà fino alla pausa di ottobre.

DIFESA OBBLIGATORIA, POSSIBILE DIFESA A MEZZO – Calabria, Kjaer, Gabbia, Theo Hernandez. Ormai è diventata una sorta di filastrocca che si ripeterà anche domani. Pioli confermerà che i quattro già pareggiati contro Shamrock, Bologna e Bodo non hanno alternative in mezzo e a destra. In porta, come al solito, ci sarà Gigio Donnarumma. Una possibile novità a centrocampo, con Tonali in grado di debuttare con Kessie dal primo minuto: atmosfera aperta tra Lodi e Bennacer.

REBIC BACK, ALTRE NOTIZIE – In assenza di Ibra, ai piedi del Covid, sarà Ante Rebic ad assumere il ruolo di attaccante. Dietro di lui dovrebbe arrivare anche l’esordio in partenza per Diaz, inserito a destra per Castillejo. Negli altri due ruoli ci saranno Calhanoglu e Saelemaekers, oltre che contro Bodo / Glimt. Colombo partirà dalla panchina, così come Leao, ancora lontano dalla condizione migliore, ma dovrà entrare in campo prima della trasferta di giovedì prossimo in Portogallo.

Di seguito la probabile formazione rossonera:

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G .; Calabria, Kjaer, Gabbia, Theo Hernandez; Kessie, Tonali; Diaz, Calhanoglu, Saelemaekers; Rebic.

READ  Toro-Atalanta, i cronisti granata hanno firmato Tmw
More from Tiziano Genovese

Genova, ecco perché il coronavirus si è diffuso tanto nella squadra

Come è possibile che 14 dei giocatori e dello staff del Genoa...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *