OSIRIS-Rex, prove tecniche per toccare l’asteroide Bennu

Non ne parliamo da un po ‘, ma i tempi per l’inizio della missione per prelevare campioni dall’asteroide Bennu si stanno restringendo. La prima navicella spaziale prodotta da NASA ha completato la fase finale del test e si prepara al tocco.

Come riportato dall’agenzia nel comunicato ufficiale, la missione ha condotto ad agosto il test Matchpoint, il secondo test pratico dell’evento di raccolta campioni Touch-and-Go (TAG). Un test simile a quello eseguito il 14 aprile e denominato Checkpoint, ma con tre prove in discesa. La suddetta manovra Matchpoint bruciato ha portato il peccato ancora più vicino al sito dei mostri dell’usignolo, raggiunge un’altezza di circa 40 m prima di ritirarsi dall’asteroide.

L’immagine nell’intestazione fornisce un’idea del percorso che OSIRIS-REx prenderà per l’operazione di picking. Questo secondo test offre al team di controllo l’opportunità di accertare ulteriormente la discesa, la raccolta per braccio robotico e la serie di decollo, per verificare il corretto funzionamento dei sistemi di immagine, navigazione e osservazione della navicella.

Il primo tentativo di raccolta di campioni è programmato il prossimo 20 ottobre. Durante questo evento, il sistema di campionamento OSIRIS-REx toccherà la superficie di Bennu per circa cinque secondi, pressurizzando così l’azoto per scuotere il terreno e raccogliere un campione prima che la nave si ritiri. La sonda dovrebbe restituire il campione il 24 settembre 2023. Per ulteriori informazioni, fare riferimento all’articolo originale in FONTE, mentre puoi trovare qui le prime foto del sito campione 2 mesi fa condiviso dalla NASA. Ti presentiamo il percorso NASA in cui presenti l’opportunità di raccolta dei campioni.

Nota: aggiornato al 26/09 con data e video ufficiali

More from Nicostrato Manna

ASTEROID potrebbe colpire la TERRA nei prossimi GIORNI. Ecco la DATA prevista e le CONSEGUENZE »ILMETEO.it

Meteo: ASTEROID potrebbe colpire la TERRA nei prossimi giorni. Ecco la DATA...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *