Maschera da esterno? Non è necessario. Tutti i virologi hanno detto questo, ma … – Tempo

Franco Bechis

Quasi tutti i principali virologi che siamo abituati a vedere in TV hanno ripetutamente affermato che non esiste alcuna ragione scientifica per l’obbligo di indossare maschere all’aperto a meno che non ci si trovi in ​​situazioni frenetiche (come a volte la vita notturna). Non c’è quindi alcun motivo scientifico per giustificare le ordinanze adottate da alcuni governatori regionali in Italia, da ultimo Nicola Zingaretti, e che stanno valutando l’ipotesi di adottare il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in tutto il Paese. Ci sono infatti più studi che raccomandano un uso troppo lungo della maschera in modo che la salute possa fare più male che bene.

Tra le altre cose, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha raccomandato cautela a settembre per obbligare i bambini di età inferiore ai 12 anni a usarlo anche all’interno, poiché influisce anche sulla loro capacità di relazionarsi e apprendere a scuola e in ambienti educativi. In Italia, invece, solo i bambini di età inferiore ai 6 anni sono esentati dall’obbligo di indossare la mascherina – anche qui senza alcuna prova scientifica di utilità – dentro e fuori. Le maschere danno così l’idea dell’abuso del potere politico come della reale tutela della salute pubblica. Comunque, ecco cosa hanno detto gli esperti italiani da giugno ad oggi sulle maschere da esterno:

“Se non ci sono folle, non ho il minimo rischio di essere contagiato dall’aria aperta, quindi non posso indossare la maschera”. (Giorgio Palù, già presidente della Società Europea di Virologia e professore emerito di microbiologia all’Università di Padova).

“Allo stato attuale, non ci sono studi controllati che indicano che l’uso universale di maschere, cioè fuori dagli ospedali, Rsa, in ambienti pericolosi, riduca la diffusione di questo virus tra la popolazione”. (Guido Silvestri, Lecturer negli USA presso la Emory University di Atlanta).

READ  Verso mezzanotte, colpisci e corri sull'asteroide

‘Il rischio di contaminazione all’esterno è molto basso. Le infezioni si verificano all’interno quando persone diverse interagiscono a lungo e senza maschere. All’esterno puoi evitare la maschera in sicurezza, ma ricorda di evitare la folla e di mantenere una distanza di sicurezza dalle persone. “(Antonella Viola, immunologa, direttore scientifico dell’Irp di Padova).

Per essere infettati nelle vicinanze all’aperto, è necessario avere un contatto stretto ea lungo termine. La maschera all’esterno va indossata solo se può esserci tale contatto “. (Pierluigi Lopalco, epidemiologo ed ex coordinatore scientifico della task force pugliese per l’emergenza coronavirus).

“Si può stare fuori tranquillamente senza maschera, nel rispetto delle distanze sociali”. (Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani).

«Puoi stare fuori senza maschera se rispetti le distanze. Non puoi contagiarti se rispetti le distanze ”(Massimo Clementi, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia del San Raffaele di Milano).

“Per quanto riguarda l’uso delle maschere, noi in Italia abbiamo interpretato questa misura in modo troppo restrittivo. All’esterno l’uso della maschera ha poco senso e non è indicato. In effetti, è più difficile infettare all’aperto a meno che non ti avvicini molto alle persone. I virus non sono sospesi nell’aria e non mi infetto quando cammino ”. (Matteo Bassetti, Direttore Clinica Malattie Infettive dell’Ambulatorio San Martino di Genova e Membro della Task Force Covid della Regione Liguria).

‘In generale, non c’è rischio di infezione, anche senza una maschera. Il rischio di contaminazione all’esterno dipende dal contatto stretto e prolungato che può avvenire solo in determinate situazioni (ad esempio discoteche o riunioni) dove la maschera è protettiva. Il buon senso della persona fa sempre la differenza “. (Marco Tinelli, Specialista in Malattie Infettive e Tesoriere della Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali).

READ  Marte sta per diventare più luminoso e più vicino che mai (e perfettamente percettibile ad occhio nudo)

“Poiché solo una piccola percentuale della trasmissione del virus avviene all’aperto, non è consigliabile raccomandare l’obbligo di indossare una maschera all’aperto”. (Fondazione Gimbe, documento di supporto).

More from Nicostrato Manna

sono in corso ordini per l’ibrido plug-in

HA LO SCONTO Poche settimane dopo averlo annunciato, Audi annuncia gli ordini...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *