Liberati Pierluigi Maccalli e Nicola Chiacchio

Pierluigi Maccalli, sacerdote originario di Crema (provincia di Cremona), e Nicola Chiacchio, turista italiano di cui si ignora il rapimento, sono stati rilasciati in Mali dopo essere stati rapiti in varie occasioni e luoghi da gruppi estremisti. I due italiani sono stati rilasciati insieme all’operatore umanitario francese Sophie Pétronin e all’ex ministro del Mali, Soumaila Cisse. La notizia, inizialmente data dal governo malese, è stata confermata con una nota del ministero degli Esteri italiano.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha scritto su Twitter che il rilascio dei due ostaggi è stato reso possibile anche da Aise, il servizio segreto estero italiano.

Vader Maccalli è stato rapito la notte tra il 17 e il 18 settembre 2018 a Bomoanga, Niger, dove è stato missionario della Society of African Missions. Di Chiacchio e del suo rapimento, invece, non si sa quasi nulla.

I due si sono conosciuti in a video pubblicato in aprile da Futuro. Il loro rilascio, ha scritto Repubblica, è arrivato dopo che il governo ad interim del Mali ha rilasciato centinaia di jihadisti lo scorso fine settimana. Non è chiaro se i due eventi siano correlati.

READ  Coronavirus in Germania, il Koch Institute: "Vaccini non per tutti". Record di infezioni a Berlino
More from Eugenio Toscani

Coronavirus Francia, nuovo record di casi: oltre 20mila in 24 ore

Per la prima volta dallo scoppio del coronavirus, il file La Francia...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *