L’asteroide 2020 VT4 batte i record dell’avvicinarsi della terra e l’abbiamo capito solo il giorno successivo

Un asteroide con un diametro compreso tra 5 e 10 metri, grande come una piccola casa, venerdì scorso ha letteralmente sfiorato la terra e si è avvicinato alla superficie del nostro pianeta a una distanza di circa 400 km sopra l’Oceano Pacifico meridionale .
Questa è la stessa distanza media percorsa dalla Stazione Spaziale Internazionale. Questa roccia spaziale, denominata 2020 VT4 e nota anche come A10sHcN, è stata scoperta grazie all’Asteroid Terrestrial-Impact Last Alert System (ATLAS) dell’Osservatorio di Mauna Loa alle Hawaii.

Asteroid 2020 VT4 scoperto solo 15 ore dopo il lancio

La scoperta, secondo Universe Today, è avvenuta la mattina del 14 novembre, circa 15 ore dopo il massimo avvicinamento. Questo non è un evento raro: spesso asteroidi così veloci vengono prima identificati fino al punto di massima approssimazione, il che ci fa capire, tra l’altro, quanto pericolo uno di loro possa superare la nostra atmosfera e toccare la terra non è un avvertimento. non propriamente.
Secondo il sito web, questo è un record relativo all’approccio di asteroidi non meteorici alla superficie terrestre. Il record è stato già battuto una volta quest’anno, quando il quartier generale dell’asteroide 2020 si è avvicinato a circa 3.000 km di distanza il 16 agosto.

A poche centinaia di chilometri sopra le acque del Pacifico meridionale

Secondo l’astronomo dilettante Tony Dunn su Twitter, questo asteroide appena scoperto si è avvicinato a poche centinaia di chilometri sopra le acque del Pacifico meridionale, un approccio che ne ha accorciato l’orbita. Ciò significa che questo asteroide farà altri approcci in futuro, anche più frequentemente.
Questo approccio ha effettivamente cambiato l’orbita del 2020 VT4: da un’orbita di 549 giorni intorno al sole inclinata di 13 ° rispetto a quella critica, l’asteroide è passato a un’orbita di 315 giorni che tendeva a 10,2 i gradi erano inclinati rispetto all’eclittica.

Asteroidi Atene

Tra le altre cose, cambia anche la classificazione dell’asteroide: da un asteroide Apollo NEO (vicino all’oggetto della Terra) ora può essere classificato come un asteroide in quel momento. Un noto asteroide di Atene è Apofi, un grande pezzo di roccia che ha fatto notizia nel 2004 poiché inizialmente era considerato pericoloso per la Terra.

READ  La Terra si prepara a catturare una strana "mini-luna": Spazio e Astronomia

Qualsiasi testimone potrebbe averlo visto

Si trattava di un avvicinamento, quello del 2020 VT4, che probabilmente avrebbe consentito ad un potenziale osservatore, posto proprio in quella zona in mezzo all’oceano, un’osservazione diretta nel momento del massimo avvicinamento, avvenuto alle ore 17 : 20 (UT) venerdì 13 novembre, lontano dalle Isole Pitcairn. Ma molto chiaramente non c’erano testimoni. Se lo fosse, avrebbero visto un piccolo punto luminoso muoversi molto velocemente verso sud nel cielo.

Approfondimenti

articoli Correlati

More from Nicostrato Manna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *