L’assurda storia di Leo, morto all’età di 9 anni dopo essere caduto da una scatola

Leo Latifi è morto dopo essere entrato in un armadietto della sua scuola e aver sbattuto la testa cadendo.

L’indagine sulla morte di Leo Latifi mostra che il bambino di nove anni è morto dopo essere andato al circolo di nuoto della Great Baddow High School di Chelmsford, Essex (Regno Unito). Il 23 maggio dell’anno scorso, il ragazzo è salito su una scatola ed è caduto e l’ha colpita con violenza alla testa: l’impatto è stato purtroppo fatale.

Leggi anche -> Bambino morto | aveva 7 anni | muore in ospedale dopo un incidente

Leggi anche -> Betty, muore bambina autistica: ‘Non poteva dirmi che era malata’

Se non vuoi seguirci tuttigelato in tempo reale CLICCA QUI

La verità sulla morte di Leo Latifi

Il piccolo Leo è nel camerino con un amico della sua età mentre suo padre guarda suo fratello minore nuotare. L’amico ha riferito di essersi arrampicato sulla scatola quando è caduto e ha battuto la testa su una panchina. Immediatamente sono stati chiamati i servizi di emergenza, ma il bambino è deceduto poco dopo in ospedale. La causa della sua morte è ufficialmente “un grave trauma cranico”.

Secondo la testimonianza resa dall’amico, Leo “ha cercato di appoggiare il piede per terra, ma non ci è riuscito, e poi ha sbattuto la testa sulla panchina”. Paul Draper, direttore amministrativo della scuola, ha detto in classe che gli armadi erano “stabili, sicuri e adatti allo scopo”. Quando gli è stato chiesto dal medico legale se la scuola poteva fare qualcos’altro, ha risposto: “Ad essere onesti, probabilmente no”. Tutto il personale, i genitori e gli alunni della scuola di Leo – ricordato come un allievo che “quando entrava in classe illuminava tutti” – sono ancora scioccati per quanto accaduto. Intanto le indagini continuano.

READ  Eurostat: nel 2020 circa 170mila decessi in più rispetto agli ultimi quattro anni Spagna e Italia sono tra i Paesi più colpiti

EDS

More from Eugenio Toscani

Coronavirus in Germania: emergono nuovi casi. E la profezia della Merkel rischia di avverarsi

BERLINO – “Siamo al coupon autunnale. Sta diventando più freddo e le...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *