l’accordo potrebbe cambiare giochi di ruolo come Avowed e TES6 – Multiplayer.it

Titoli come The Elder Scrolls 6th Avowed all’interno delle produzioni first party di Xbox Game Studios sono ovviamente le novità che fanno più rumore in campo, ma i rami Microsoft contengono anche informazioni più nascoste, ma altrettanto promettenti, tecnologicamente parlando, sul prossimo futuro del gioco futuro, come la rinnovata partnership con OpenAI e il suo nuovo modello di linguaggio perintelligenza artificiale, che possono avere conseguenze per la costruzione di nuovi RPG.

OpenAI ha sviluppato il nuovo modello di linguaggio GPT-3è in grado di sviluppare effetti creativi significativi e utilizzare l’intelligenza artificiale in modo molto completo. È stato testato da un supercomputer connesso alla rete Azure di Microsoft e in grado di gestire 175 miliardi di parametri.

Un esempio di questa tecnologia applicata in un certo senso a un campo di videogiochi può essere visto in AI Dungeon, un’avventura basata su testo in cui l’IA ne costruisce una in tempo reale narrativa emergente in base alle decisioni del giocatore in modo credibile.

Non c’è alcun riferimento all’applicazione del nuovo modello di linguaggio ai videogiochi sviluppati da Microsoft, ma un articolo di Medium ha cercato di suggerirne l’utilizzo da parte di Xbox Game Studios e pensare a cosa potrebbe accadere con un’implementazione . il genere della realtà artificiale su RPG mondo aperto non lineare.

Difficilmente può portare profonde trasformazioni nella costruzione dei giochi, ma un tale sistema può favorire la costruzione di sub-quest o la loro evoluzione in base ad azioni anche imprevedibili da parte del giocatore, che possono portare a dialoghi con i giocatori su un modo significativo può cambiare. NPC.

READ  Come eliminare un messaggio su Whatsapp

Poiché queste tecnologie su AI e cloud sono ormai vicine ad aziende come Bethesda e Obsidian e marchi come The Elder Scrolls e Fallout, è facile sognare possibili implementazioni che potrebbero cambiare il panorama dei giochi di ruolo in futuro, anche intorno alla possibilità di appoggiarsi considerare. all’infrastruttura cloud di Azure.

Rimanendo in un ambiente più banale, la domanda su come appaiono i giocatori più urgentemente, se The Elder Scrolls 6 sia esclusivo per Xbox o meno, sembra essere una domanda alla quale non abbiamo ancora una risposta esatta.

Written By
More from Alfeo Ferri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *