l’accordo Angel’s Caritas per la birra Pollicina

UN accordo di partnership per apporre il marchio ‘Caritas Roma’ alla ‘Birra Pollicina’, birra artigianale a base di pane raffermo e commercializzata dall’azienda diretta da Mario Becciu, fratello dell’attuale ex cardinale Angelo Becciu, in cambio della ‘donazione’ alla Fondazione del 5% del fatturato. Questo è uno dei temi su cui il papa ha contestato l’ex numero due della Segreteria vaticana e che lo ha portato a rinunciare ai diritti del cardinale.

Tra le ipotesi sia del Vaticano che degli investigatori “italiani” la cui attenzione ha posto fine al documento c’è quella, sebbene non sia ancora stata confermata, che l’operazione possa aver avvantaggiato la sig. Angelo Becciu e che, anche tenendo conto della normativa di settore prevista in Italia, potrebbe aver fruttato utili indiretti all’Angel’s, appunto contestata da Francesco all’ex marito di fiducia nel processo shock del 24 settembre. Ma anche altri punti dell’accordo raggiunto il 18 novembre 2019 dalla Miss. Sono stati portati all’attenzione del papa Giampiero Palmieri, in qualità di legale rappresentante pro tempore della Fondazione Caritas Roma Onlus, e da Mario Becciu, in qualità di amministratore unico e socio al 95% della società.


Il protocollo, che l’Adnkronos ha potuto prendere visione, prevede, come detto, la concessione del marchio in cambio della “donazione” del 5% del fatturato da parte dell’azienda di Mario Becciu. Tuttavia, il concetto di ‘donazione’, inteso come pagamento liberale che come tale consente detrazioni e detrazioni fiscali per la società, è in contrasto, secondo la controversia del Papa, con l’articolo 7 dell’accordo che tra l’altro. le cause di risoluzione del contratto “il mancato pagamento da parte di Angel’s Srl dei contributi previsti dall’art. 4”.

READ  Pertanto, secondo gli esperti, non dovresti friggere o friggere pollo e tacchino

In particolare, l’articolo 4 dell’accordo recita: “Angel’s Srl si impegna a devolvere trimestralmente almeno il 5% del fatturato alla Fondazione Onlus ‘Caritas Roma’ attraverso il sistema contabile di Angel’s Srl. “. E ancora: “Il pagamento degli importi di cui sopra avverrà trimestralmente il 10 del mese successivo al trimestre di riferimento tramite bonifico bancario alla Fondazione e sarà accompagnato da una dettagliata relazione composta dalle stampe del E ‘stato estratto il sistema contabile di Angel’s Srl dal quale sarà possibile verificare la corretta determinazione dell’importo ”.

Sotto la lente c’è anche l’ipotesi – ancora da dimostrare – che la Caritas di Roma, che ha ricevuto somme da Angel’s, possa aver intrapreso un’azione legale in materia fiscale.

Per quanto riguarda le disposizioni generali dell’accordo, si afferma in premessa che l’intento della Fondazione Unrest “Caritas Roma” è quello di consentire alle aziende che operano nel settore alimentare e non il loro utilizzo per raccogliere fondi. “Angel’s Srl”, con la produzione del pane raffermo dalla sua prima birra artigianale, denominata ‘Pollicina’, punta a stringere una partnership con la Fondazione Caritas Roma, raccogliendo fondi per iniziative di beneficenza e promuovendo la solidarietà. provvedere alla donazione di una parte degli utili derivanti dalla vendita di questa birra secondo le modalità stabilite “.

Angel’s Srl si definisce una “nuova impresa impegnata nella produzione e commercializzazione di birre artigianali” e “intende perseguire i seguenti valori aziendali: creare un prodotto di qualità” made in Italy “nel settore agroalimentare ispirarsi alla green economy creando l’intera filiera della birra (produzione orzo, luppolo, birra) e da prodotti di economia circolare (birra da pane raffermo avanzato dalla grande distribuzione) e risparmio energetico; compilare un prodotto che prevede la donazione di parte delle unii realizzate attraverso la vendita; attiva percorsi di inclusione sociale per soggetti svantaggiati, come i giovani di spettro autistico, sia attraverso corsi professionali legati all’agricoltura, all’artigianato e alle occupazioni commerciali nel mondo della birra e attraverso percorsi di lavoro protetti nelle varie attività di Angel’s srl; favorisce progetti di socializzazione positiva tra i giovani e un liquore co educazione non lo so “.

READ  Quanto valgono le vecchie mille lire? Ecco i mille euro

Con l’accordo, l’azienda di Becciu si impegna ad inserire in ogni unità di prodotto le parole: “Acquistando questa birra solidale, fai una donazione alla Caritas di Roma”.

Interrogato dai giornalisti sulla storia della birra ‘Thumbelina’ alla conferenza stampa tenutasi venerdì per spiegare le sue ragioni, Becciu ha negato ogni interesse a favore del fratello dell’azienda: ‘Ma cosa c’entro io? Sì, certo, l’ha fatto a me? assaggiatela, gli ho detto che è buona, ma non ho fatto propaganda per la sua birra: è uno scherzo offensivo “.

«È lui che ha contatti con la Caritas – come ha riferito tramite Famiglia Cristiana – ne ha parlato lui stesso, ma io non ho contatti con la Caritas di Roma. Solo perché è fratello di un cardinale. Può farlo? “Non gli ho dato soldi, né il mio né l’istituto”, ha assicurato.

La stessa opinione è stata espressa dal fratello Mario, che ieri sull’Adnkronos ha detto: “Questo è qualcosa che non è vero, tutte bugie. Ci serviva solo il cardinale per vendere la birra e poi stiamo bene. . “.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

More from Nicostrato Manna

Nuova Fiat Panda, che cambia, caratteristiche e prezzi

Fiat rinnova la serie del mitico Panda nell’anno in cui si celebra...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *