La prima foto di un buco nero mette la teoria della relatività di Einstein “ nell’angolo ”

La prima immagine in assoluto di un buco nero supermassiccio rilasciato lo scorso anno è La teoria della relatività generale di Einstein rotta. Quest’ultima è la nostra migliore comprensione della gravità, ma non funziona con la meccanica quantistica e quindi sappiamo che può essere migliorata.

Come riportato nelle Physical Review Letters, il team dietro questo nuovo test – che è 500 volte più difficile da battere – confronta le dimensioni dell’ombra di un buco nero catturato dall’Event Horizon Telescope (EHT) con le previsioni di relatività generale e trovato un incredibile livello di accordo.

Ci aspettiamo che una teoria gravitazionale completa sia diversa dalla relatività generale, ma ci sono molti modi per cambiarla. Abbiamo scoperto che qualunque sia la teoria giusta, non può differire significativamente dalla relatività generale quando si tratta di buchi neri.“dice l’autore principale dello studio, il professor Dimitrios Psaltis dell’Università dell’Arizona.

Questo non è il primo test: negli ultimi 100 anni la relatività generale sì superato numerosi test con distinzione. “Utilizzando i misuratori che abbiamo sviluppato, abbiamo dimostrato che la dimensione misurata dell’ombra del buco nero in M87 riduceva lo spazio di avvolgimento per le modifiche alla teoria della relatività generale di Einstein di quasi un fattore di 500.“spiega il coautore dello studio, il professor Feryal Özel.”Molti modi per cambiare la relatività generale falliscono in questo nuovo test delle ombre per i buchi neri“.

Ci saranno molti altri test effettuati in futuro e l’EHT riceverà importanti aggiornamenti che renderanno possibili restrizioni ancora più accurato della nostra comprensione della gravità.

READ  scienza a bordo della ISS

More from Nicostrato Manna

quanto feeling c’è tra voi?

Con questo semplice test di affinità psicologica di coppia, puoi avere rapidamente...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *