Immune, “obbligo morale di scaricarlo” di Conte, mantiene l’ANSA sulla campagna – politica

Il governo sta spingendo per la distribuzione dell’app Immuni: uno degli strumenti predisposti per affrontare l’aumento delle infezioni è la campagna per cui utilizzare l’applicazione monitoraggio positivo al coronavirus che dialogherà con le sue controparti in Europa da metà ottobre. L’iniziativa, promossa dal 5 all’11 ottobre, “è stata accompagnata da tutti i giornali, pubblici e privati”, ha sottolineato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che non esita a definire “un obbligo morale di partecipare a questo programma. I dati rimangono anonimi, la localizzazione geografica viene eliminata”, sottolinea.
Secondo gli ultimi dati, 6,7 milioni di persone hanno scaricato Immuni, che attualmente è utilizzato da circa il 18% della popolazione italiana tra i 14 ei 75 anni. chi possiede uno smartphone: percentuale lontana dall’obiettivo del 60% che il sistema può contenere efficacemente la pandemia.
“Scarica Immuni, è un dovere morale verso gli altri”, esorta anche il ministro della Cultura, Dario Franceschini.

Fieg era pronto per l’invito: “L’informazione quotidiana e periodica su carta e online promuove l’uso dell’app Immuni e conferma il suo ruolo di servizio al pubblico, ei lettori sono invitati ad agire in modo attivo e virtuoso”, afferma Andrea Riffeser Monti. Dopo aver svolto “un’importante attività di contrasto alla pandemia con notizie precise, verificate e attendibili”, le case editrici sono in prima linea “anche per svolgere una fondamentale funzione di strumento formativo per cittadini attivi e responsabili”.
I giornali che nel fine settimana manderanno un messaggio ai cittadini per scaricare Immuni ricevono gli applausi del Ministro della Salute, Roberto Speranza, e del Vice Segretario all’Editoria, Andrea Martella: “Crediamo che la stampa possa aiutare il udito da cittadini dotati di questo strumento tecnologico per prevenire il rischio di contagio.
Nel mondo politico non mancano le resistenze: “Non butto via niente”, anticipa il capogruppo FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida, che piuttosto chiede “informazioni precise sui comportamenti e le azioni del governo proprio in termini di trasparenza e responsabilità “. “La lotta al coronavirus, facciamola insieme, maggioranza e minoranze.
Scaricare l’app Immuni significa avere uno strumento di protezione in più sul telefono “, risponde il capogruppo Pd di Palazzo Madama Andrea Marcucci.

READ  Elezioni americane 2020, Trump alla conquista del Nevada: "Le offerte annulleranno il Natale"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA