il maestro si tuffa in acqua per salvarlo

Il padre di un cane non ha esitato a tuffarsi in acqua per salvare il suo cane che è finito nelle fauci di un coccodrillo. Il video è finito sul web

Quando lo vide nei guai, non esitò saltare in acqua per salvarlo. Un uomo ha rischiato seriamente la propria vita per salvare il suo amato cucciolo, che è finito nelle fauci di un coccodrillo, e l’intera scena è stata catturata dalle telecamere vicine. Il drammatico episodio ha avuto luogo in una contrada dell’Estero, città degli Stati Uniti situata nella parte meridionale della Contea di Lee, nello stato della Florida. Richard Wilbanks ha detto di aver visto il coccodrillo trascina il suo cucciolo Artigliere in uno stagno: è subito saltato in acqua per salvare il suo animale domestico.

La storia dell’uomo dopo il salvataggio

“È come un ragazzo per me, quindi non ho avuto dubbi e sono subito intervenuto per salvarlo.” Sebbene non molto grande, il morso del coccodrillo avrebbe ucciso l’animale in pochi secondi.e non è stato rilasciato in tempo: ma il suo padrone ce l’ha fatta, anche se ha trovato segni di morsi sulle mani; anche il cucciolo ha riportato ferite, ma sta andando bene. Il video è stato ripreso dalle telecamere installate grazie ad una partnership tra Florida Wildlife Federation e fSTOP come parte di una campagna chiamata “Sharing the Landscape”. Meredith Budd della Florida Wildlife Federation ha spiegato che di solito registrano video di animali come cervi e babbuini, cioè di animali selvatici, e che non capita spesso di vedere episodi come Wilbanks e Gunner. L’obiettivo della campagna, ha aggiunto, è “aiutare le persone a ottenere il fauna selvatica in cui vivono e aiutano a ridurre il conflitto che a volte può verificarsi tra l’uomo e la natura. A sua volta, Wilbanks ha detto di capire che era la casa del coccodrillo che ha fatto quello che fa normalmente un coccodrillo per sopravvivere.

READ  Elezioni Usa, Trump ripete: "ho vinto"

More from Eugenio Toscani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *