Fondo recupero e migranti, aveva ragione Giorgia Meloni. Orban rivela la verità sul ricatto dell’UE – Time

Pietro De Leo

Il gioco sul Fondo di recupero e il gioco sull’immigrazione si intrecciano. Lo ha confermato ieri anche il primo ministro ungherese, Viktor Orban, che ha spiegato all’agenzia di stampa “MTI”: “Il governo ungherese, in linea con la posizione riportata al Vertice europeo di luglio, ha posto il veto al bilancio. fare un diritto garantito dai trattati comunitari ”. Al centro, nodo“ stato di diritto ”, una clausola per l’accesso al programma Recovery.

Secondo Orban, sono visti come rispettosi del principio “i paesi che consentono i migranti”. E così suonano le parole che la leader dei fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, ha pronunciato in aula poche settimane fa, accusando l’Unione Europea di ‘usare i soldi del Fondo di ripresa per piegare paesi che hanno le loro radici. vuole difendere, la propria identità, i propri confini “. E avverte, rivolto all’Assemblea:” Non fatevi stupire quando finalmente vieteranno il veto “. Una prospettiva che si è dunque pienamente verificata. E complica tutta l’Ue quadro di integrazione e, soprattutto, la risposta alle criticità attuali, sicuramente anche la gestione dei flussi migratori.

READ  Le ultime notizie sul coronavirus. Il Comune della Sardegna aspetta vicino: sosta per feste private. QUI: nuovo record di casi in Europa, oltre 123mila entro 24 ore. In tutto il mondo 383mila contagi in un giorno
More from Eugenio Toscani

il caccia esplode, la petroliera atterra senza carrello di atterraggio e con due motori fuori servizio

Scontro devastante tra un caccia F35B e un aereo cisterna KC-130J della...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *