Equipaggio-1 della NASA e SpaceX, quattro astronauti voleranno sulla ISS questa sera

Anni di progetti e collaborazioni hanno alla fine portato a un risultato che gli Stati Uniti aspettavano da anni da quando il programma Space Shuttle è stato definitivamente chiuso. Con il prima missione operativa Equipaggio -1 un nuovo ciclo di viaggio verso il Stazione Spaziale Internazionale, gestione completa sul suolo americano.

L’indipendenza è stata riconquistata e non si è verificata dal luglio 2011, quando la missione STS-135 ha posto fine all’era dei veicoli spaziali. Gli Stati Uniti e la NASA non devono più fare affidamento sulla navicella spaziale russa Soyuz per raggiungere la ISS, e questo è un grande traguardo, frutto della partnership con SpaceX che ha portato alla realizzazione del Programma dell’equipaggio commerciale. Il recente certificazione NASA ha dichiarato che la navicella spaziale Crew Dragon è stata sviluppata per questo scopo, possiamo quasi definirla un mezzo di trasporto privato verso la ISS, dove i clienti sono principalmente astronauti della NASA che riceveranno ritorni regolari ogni 6 mesi.

Con la missione Crew-1 che raddoppia l’equipaggio, ci sono quattro astronauti rispetto ai 2 (Behnken e Hurley) che si sono uniti alla Missione Demo-2 della scorsa primavera. Gli astronauti Michael Hopkins, Victor Glover e Shannon Walker della NASA e Soichi Noguchi della Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) saranno trasportati a bordo della navicella spaziale Crew Dragon a bordo del lancio di un razzo Falcon 9.. A proposito, chi non sa come funziona un razzo aviazione troverà risposte nella nostra offerta speciale che suggeriamo di seguire.




Tecnologia
08 Ago

La NASA e SpaceX sanno che attireranno l’attenzione di tutti, quindi hanno approfittato della precedente esperienza che si è conclusa positivamente e ha cambiato il Crew Dragon apportando diversi miglioramenti.

READ  ASTEROID potrebbe colpire la TERRA nei prossimi GIORNI. Ecco la DATA prevista e le CONSEGUENZE »ILMETEO.it

Si è cercato di rafforzare lo scudo termico, in quanto l’analisi del componente precedente ha rivelato quanto era stato eroso, soprattutto dal caldo in fase di ritorno. Discorso analogo anche per i paracadute che, pur funzionando a dovere, richiedono un aggiornamento per quanto riguarda le tempistiche dello schieramento. Il paracadute ora si aprirà leggermente prima per garantire un atterraggio ancora più preciso.


Alla fine, forse non tutti ricorderanno, in occasione del ritorno sulla terra della missione di prova Demo-2, che attendeva in mare il Crew Dragon, c’erano decine di barche nonostante i lavori di consegna e chiusura nella zona. Questa volta, la NASA vuole evitare che si verifichino problemi simili e ha lavorato a stretto contatto con la Guardia Costiera per creare un anello sicuro a circa 16 km intorno all’area della trincea di Crew Dragon.

Quindi tutto è pronto per stasera. La partenza avverrà dal Launch Complex 39A nel Kennedy Space Center della NASA, in Florida, alle 19:49 EST, che sarà il 15 novembre alle 01:49. Le previsioni del tempo sono attualmente favorevoli e quindi ci sono buone probabilità che il lancio proceda senza intoppi.

La pista sarà raggiunta entro circa 12 minuti, dopodiché l’equipaggio spenderà 8 ore e mezza a bordo della Crew Dragon prima di connettersi alla ISS, da eseguire domenica chiude alle 10.20. Sulla ISS troveranno compagnia e si uniranno agli astronauti russi Sergey Ryzhikov e Sergey Kud-Sverchkov e all’astronauta della NASA Kate Rubins.

Appuntamento stasera per i più coraggiosi e per i nottambuli che vogliono seguire in diretta l’evento. L’evento può essere visto in diretta dalle 21:30 sulla TV della NASA dal link sottostante.

READ  Sistema solare, solo 200 mila anni prima della sua formazione

More from Nicostrato Manna

Un teschio fluttuante

Sembra un file cranio fluttuare nello spazio è in realtà il resto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *