Ecco l’opinione del divulgatore Bill Nye sulla negazione scientifica

Il famoso divulgatore scientifico Bill Nye, conduttore dello spettacolo “Bill Nye the Science Guy”, ha recentemente espresso la sua opinione sulle posizioni di negazione riguardo a tutti i dati scientifici, in risposta all’intervista al giornalista Chelsea Gohd.

È interessante come le domande in un certo senso seguissero un filo logico attraverso punti ben precisi riguardanti il ruolo della divulgazione scientifica e le conseguenze della sfiducia di alcune persone o della totale negazione del progresso scientifico.

Come affermato da Nye, sin dalle prime grandi scoperte nel mondo nel XIX secolo, ci sono sempre stati negazionisti. Tuttavia, questo fenomeno sembra essere diventato oggi oggetto di discussione all’interno della comunità scientifica e tra i comuni cittadini. Perché?

Il divulgatore sostiene che siamo tutti in a delicato periodo storico. Dalla crisi economica del 2008 ad oggi, l’opinione pubblica si è sempre più polarizzata su alcuni temi e questo si riflette nella politica.

Finché c’erano alcune voci, gli scienziati hanno cercato di caricarlo. Conosciamo quasi tutti un personaggio che ha detto qualcosa del tipo, ‘Almeno una volta nella sua vita’, La terra è piatta“o”Il cambiamento climatico non esisteTuttavia, quando leader di nazioni importanti, proprio come gli Stati Uniti, hanno iniziato a mettere in discussione la verità dei fatti scientifici, lì la situazione ha cominciato a peggiorare.

Le gravi conseguenze di certe richieste, o peggio, di certe polizze seguono solo le loro corso naturale di causa ed effetto. Nye spiega che il suo obiettivo e tutte le persone dietro lo spettacolo “Bill Nye the Science man” sono impedire che ciò accada attraverso la divulgazione scientifica. Dalla correlazione tra la teoria della relatività di Einstein con i nostri telefoni cellulari al tema degli OGM, il programma si propone di fornire informazioni e dimostrare che il ruolo della scienza nella nostra società è quello di migliorare la vita di tutti, non ostacolare.

READ  Torna il Festival della Scienza, "ondata" di eventi e ospiti internazionali

Una frase riassuntiva del suo discorso potrebbe essere: “Se neghi la conoscenza acquisita con il metodo scientifico, ci impedisci di andare avanti“.

Ed è proprio questo il fronte, il futuro, su cui il divulgatore esprime la sua sincera preoccupazione. Crede che un giorno i giovani potranno svolgere un ruolo importante nel processo decisionale e nel gravità del danno causato da questo scetticismo contro la parola scientifica. Tuttavia, teme che non ci saranno possibilità per loro se non fanno grandi progressi problema ambientale, ancora una volta per affrontare la politica contemporanea.

More from Nicostrato Manna

“Attenzione al neutrino, potrebbe contenere altre sorprese” – Corriere.it

È stata come la scoperta dell’America, inaspettata e inaspettata, che ha cambiato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *