Dibattito finale Trump-Biden: è uno scontro su tutti i fronti, da Covid al clima. Ma questa volta il presidente sceglie la linea morbida

NASHVILLE (Tennessee) Era la notte del dibattito finale, il terzo è diventato secondo perché quello è stato saltato il 15 ottobre a Miami per pres. Covid. Sconfiggi il virus, Donald Trump di nuovo sul palco con Joe Biden. Il dibattito di oggi si è tenuto a Nashville, Tennessee, presso la Belmont Private Christian University.

La polemica sulla rissa verbale dell’ultima volta e una nuova strategia di Trump, cercando di essere più calmo, di interrompere Biden meno volte, di sembrare più presidenziale, ha reso il dibattito più civile, ma anche più piatto.

Immediatamente è iniziata la disputa sulla gestione della pandemia. “Il Paese non può essere chiuso”, ha detto Trump, difendendo le sue scelte: “Potevano morire due milioni di persone, ma l’abbiamo fatto bene”. E poi: “Non possiamo chiuderli in cantina come vuole”. Accuse che Biden restituisce al mittente: “Fermerò il virus, non il Paese. Ma per aprire il Paese servono misure standard, maschere, rispetto della distanza sociale, plexigas ai tavoli dei ristoranti”, ha spiegato.

“New York è una città fantasma, il plexiglass nei ristoranti non è la risposta. La cura non può essere peggiore del problema”, ha risposto il presidente.

“Mio figlio non ha fatto soldi con la Cina.” Joe Biden sta rispondendo al duro attacco di Donald Trump al business della posta elettronica di Hunter Biden. Un dibattito molto intenso in cui Biden è stato costretto alla difesa. “Non abbiamo prelevato un centesimo da un’entità estera, ma hai un conto in Cina dove hai pagato tasse 50 volte superiori a quelle pagate negli Stati Uniti e che non ha reso pubbliche le tue dichiarazioni dei redditi, che È lì?”.

READ  Il "sospettato" anziano al Senato. Perché Conte rischia il salto

La politica estera ha occupato gran parte del dibattito, anche se le questioni riguardanti la Russia erano strettamente legate alle interferenze. Scambi intensi in Cina e Corea del Nord. Biden ha accusato Trump di legittimare il regime nordcoreano incontrando il dittatore Kim Jong-un. Il magnate risponde prendendo in giro il predecessore della Casa Bianca Barack Obama durante il secondo e ultimo dibattito televisivo prima del giorno delle elezioni del 3 novembre. “Kim non ha voluto incontrare Obama – dice Trump – perché non gli piaceva”.

rappresentante

Il dibattito Trump-Biden visto su Twitter

con i tweet di Alberto Flores D’Arcais

Written By
More from Arrigo Faugno

Coronavirus, la svolta di Cts e governo: va curato un solo tampone negativo

La decisione è presa: il doppio tampone negativo non è più necessario...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *