Coronavirus in Germania: emergono nuovi casi. E la profezia della Merkel rischia di avverarsi

BERLINO – “Siamo al coupon autunnale. Sta diventando più freddo e le infezioni aumentano in modo preoccupante. E sono soprattutto i giovani a essere contagiati: si considerano immortali”. Quella Jens Spahn è arrabbiato con Berlino, si è capito da giorni, come si è lamentato il ministro della Salute che quando entra in certi ristoranti con la maschera “mi sembrano un Marte”.

Questa mattina il politico democristiano ha commentato un nuovo, preoccupante picco – 4058 casi registrati in Germania nelle ultime 24 ore – di “comportamento ignorante” nella capitale.

I nuovi focolai, tra matrimoni e feste

Su internet ci sono immagini di matrimoni spensierati e focolai, le agenzie mandano notizie di raduni illegali nei parchi, di feste proibite, di diffusa resistenza passiva alle restrizioni ancora in vigore. E il resto del paese guarda il “caso Berlino” con crescente sospetto. Alcuni stati hanno già imposto assorbenti interni e quarantena e persino alloggio sul pernottamento per chi proviene principalmente da quattro quartieri della capitale, due dei quali sono quelli degli studenti e della movida.

In generale, alcuni paesi hanno deciso autonomamente di imporre restrizioni a chi proviene dalle zone di pericolo. Nessun dettaglio nel periodo che precede le vacanze autunnali, quando milioni di tedeschi si trasferirono con le loro famiglie perché la scuola si fermò per due settimane. Nel frattempo, molte persone in Germania e oltre stanno iniziando a innervosirsi Angela Merkel.

READ  Programma elettorale di Joe Biden

La “Profezia di Angela Merkel”

Dieci giorni fa, quando la cancelliera ha elaborato uno scenario freddo durante l’incontro a porte chiuse con il suo partito e ha parlato a dicembre di un possibile 19.200 casi al giorno, nel Paese sono scoppiate molte polemiche.

Il numero, con circa duemila infezioni registrate in quei giorni, sembrava del tutto esagerato. La Germania era un pianeta diverso, rispetto alla vicina Francia o Spagna. Poi la Merkel ha agito in piena carta da zucchero in una spiegazione matematica impeccabile del ritmo del doppio. E la lite è morta lì. Ma lei non sembra calmarsi, anzi. E il paese sembra non ascoltare. Treno.

Il 30 settembre il Cancelliere si è recato al Bundestag e ha lanciato un accorato appello ai tedeschi “a non vanificare tutto quello che abbiamo realizzato finora”. Si rivolge direttamente a loro: “parliamo tra noi”, ha detto con un tono straordinariamente emotivo. Ma in numero, hanno continuato ad accelerare. E la tensione interiore del cancelliere è balzata anche agli occhi dei partner europei alla fine della scorsa settimana. Al Consiglio europeo quando Giuseppe Conte le si avvicina troppo, la Merkel fa un piccolo balzo indietro. Il video è diventato virale, ha fatto sorridere molti.

Riproduci ora ….

Ma una settimana dopo, ora che i contagi sono già raddoppiati, la voglia di sorridere passa a tutti. Inoltre, c’è un inquietante sondaggio condotto da tempo indicando che c’è una certa stanchezza tra i tedeschi per quanto riguarda le misure di controllo.

READ  "Posizionare i migranti sulle navi a terra": Johnson escogita una soluzione drastica per fermare l'immigrazione

Più della metà non aderisce più alle regole della distanza, quasi la metà ha iniziato a stringersi la mano, ad abbracciarsi, a baciarsi di nuovo e nemmeno il 40% continua a lavarsi le mani come dovrebbe. Di questo passo, è probabile che l’inquietante profezia del cancelliere si avvererà se Spahn questa mattina ha sottolineato che “non possiamo perdere il controllo”.

More from Eugenio Toscani

Trump 10 anni senza pagare le tasse. Presentazione del New York Times

NEW YORK Donald Trump non perde mai occasione per attaccare Biden e...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *