Coronavirus: Francia, ministro non esclude nuovo blocco – Last Hour

(ANSA) – PARIGI, 28 SETTEMBRE – “Facciamo tutto quanto in nostro potere per evitare una ridefinizione generale”, ma “non escludiamo nulla”. Il ministro francese per la transizione ecologica, Elisabeth Borne, è stata intervistata questa mattina su BFM-TV e ha spiegato che le misure prese dal governo mirano ad evitare una nuova chiusura generale. “Ma con questo virus non escludiamo nulla”, ha aggiunto.

Dopo l’oppressione nel territorio di Marsiglia e Aix-en-Provence, così come a Parigi e in altre dieci città, una nuova pressione contro il nemico invisibile ha avuto effetto anche nella regione del Nord e dell’Hauts-de-France. I bar e le sale da tè chiudono dalle 22:00, divieto di vendita di alcolici tra le 20:00 e le 06:00, divieto di trasmettere musica amplificata tra le 20:00 e le 06:00, divieto di feste o riunioni di famiglia nei luoghi che accolgono il pubblico caldo. Scelte prese localmente dai prefetti francesi, secondo i dati legati all’epidemia. (MANIGLIA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA