Come ricaricare la tecnologia PostePay Free






Fare un caricare Post-pagamento è facile e veloce, in qualsiasi momento e ovunque tu sia. Per soddisfare le esigenze dei clienti che hanno scelto questa carta, Poste italiane ha sviluppato diverse soluzioni disponibili da applicativi, computer o anche di persona, negli uffici postali o nei negozi autorizzati.

L’affrancatura di Poste Italiane può essere richiesta in tutti gli uffici postali, e paga un contributo spese e una quota annuale, in base alla tipologia di pagamento postalestandard Il Evoluzione) con la disponibilità di un file ANDIAMO da utilizzare, ad esempio, per il credito salariale. Per chi è riluttante ad effettuare acquisti online può essere una scelta da considerare: le transazioni sono sicure, grazie al sistema di sicurezza web di Poste Italiane in conformità alla Direttiva Europea sui Servizi di Pagamento e attraverso l’utilizzo di informazioni di notifica e alert, puoi tieni sempre sotto controllo tutte le operazioni effettuate con la carta, ed è sempre possibile controllare l’accredito del Post Pay. Esiste anche IoStudio PostePay, dedicato ai minori che ancora studiano.

Pagamento posticipato: ricarica dall’app Post-Pay

Ricaricare Post-pagamento dare Toep è semplice, da smartphone e tablet iOS e Android. La ricarica può avvenire in questo caso in due modi differenti: puoi trasferire denaro da una carta registrata ad un’altra, tua o di terzi, oppure effettuare un normale supplemento con una carta di pagamento dei circoli principali, ovvero Visa, Visa Elektron, MasterCard e VPay.

Allo stesso modo e sempre attraverso la stessa applicazione è anche possibile controllare l’equilibrio e elenco delle transazioni relativo alla tua carta.

READ  "Questo penny vale molto!": Pazzo, ecco cos'è

Pagamento posticipato: ricarica dall’app BancoPosta

Scaricando il file Programma BancoPosta, disponibile per appello Il Androidè possibile invece caricare sulla Postepay o su un’altra persona in due modi diversi. Il primo è, anche in questo caso, il trasferimento di denaro da una Postepay nominativa ad un’altra; la seconda, invece, è dedicata ai titolari di conti BancoPosta con attivo servizio di home banking.

Per utilizzare l’App BancoPosta per completarlo, è necessario il numero di telefono del SIM uso.

Postpay: supplemento dai siti di Poste Italiane

Una volta effettuato l’accesso poste.it Il postepay.it è possibile integrare Postepay in tre modi diversi: caricando Conto BancoPosta tramite servizi di home banking dedicati, con bonifico da una Postepay nominativa ad un’altra oppure sul sito postepay.it con carta di debito Visa, Visa Electron, MasterCard o Vpay.

Post-pagamento: ricarica presso l’ufficio postale

Crea una carta Postepay ufficio postale è molto semplice: basta andare in uno dei file rami e richiedi l’operazione, paga denaro contante, con un biglietto Postamat Meester oppure un’altra Carta Bancopostaattivato. Come con le app, puoi anche utilizzare l’estensione trasferimento di denaro da una carta Postepay all’altra.

Pagamento posticipato: rifornimento in altri punti vendita

Se non hai un’app disponibile e gli uffici postali sono lontani o chiusi, le tabaccherie e i punti vendita affiliati della rete potrebbero Servizi Lottomatica consentono integrazioni fornendo all’esercente un documento di identità in corso di validità (carta d’identità, patente o passaporto) e tessera codice fiscale rilasciata dall’Agenzia delle Entrate, tessera sanitaria locale. Senza la documentazione richiesta non è possibile procedere.

Inoltre è importante ricordare che presso i punti vendita è possibile ricaricare un importo minimo da 1 euro a 997,99 euro per ogni operazione sulla propria card o di terzi.

READ  Prende forma la decisione di novembre: contributi non rimborsabili per partita IVA

Post-pagamento: rifornimento di macchine per il conteggio automatico (ATM) di Postamat

Persino il ATM Postamat, ovvero gli sportelli automatici del gruppo, consentono di effettuare integrazioni sulle carte Postepay. Per proseguire con l’operazione devi avere con te: un’altra carta Postepay o BancoPosta, oppure una carta di debito attenersi ai circuiti Visa, Visa Electron, MasterCard, Maestro o Vpay.

Post-pagamento: rifornire a casa

Il post-pagamento può essere ricaricato anche a casa richiedendo il servizio AI Postino attivato di Poste Italiane. Per avere la possibilità di effettuare questa operazione, disponibile solo al costo di ricarica standard, è possibile effettuare il cambio Centralino di Poste Italiane, raggiungi il numero 803.160, oppure compila il form sito web azienda per richiedere un appuntamento a casa o in ufficio.

Poste Italiane prevedeva a pagamento la possibilità di utilizzare non solo Postepay e Postamat, ma anche carte di debito del circuito Maestro.

Pagamento posticipato: reintegrare gli account BPM

Anche quelli che lo sono titolari di conto corrente che sulle rive del Gruppo BPM possono ricaricare una carta Postepay direttamente da un computer o da un’app. Accedendo alla propria banca di casa è possibile procedere con la richiesta sulla propria carta o presso terzi.

Pagamento posticipato: ricarica con PayPal

Di PayPal è possibile trasferire denaro su una Postepay con poco sforzo una volta effettuato il collegamento tra il conto PayPal e la carta in tuo possesso. Fare di nuovo clic non appena si è effettuato nuovamente l’accesso Portafoglio e poi sulla voce Trasferire denaro; selezionare la mappa di destinazione, inserire semplicemente l’importo e fare clic su conferma.

More from Nicostrato Manna

i lavori inizieranno in primavera

I progetti di Torre A2a a Milano è quasi pronto e nei...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *