Come guadagnare piccolissime somme di denaro e anche con soli 100 euro

Il risparmio è di per sé un grande obiettivo. In tempi di crisi, diventa davvero difficile. Ma quando si tratta di decidere come utilizzare i risparmi accumulati, le complicazioni iniziano ad aumentare. Gli esperti di ProiezionidiBorsa nell’articolo qui sotto ti suggeriranno come fare piccolissime somme di denaro e guadagnare anche con soli 100 euro.

Piccole quantità e grandi guadagni

Importi come 100 euro, 200 euro o 300 euro di risparmio al mese possono mostrare cifre ridotte. In quanto tali, i modi in cui possono portare frutto vengono trascurati. Non solo perché l’importo è (apparentemente) esiguo, ma soprattutto perché non esistono strumenti conosciuti che possano fruttare interessi per piccoli importi.

Inutile dire che la trascuratezza di soli 10 euro può diventare un errore fatale. Un risparmio di 10 euro a settimana porta a 500 euro all’anno. Un risparmio di 100 euro al mese crea un importo annuo di 1200 euro, praticamente uno stipendio. Questa non è una cosa da poco. Pertanto, non dobbiamo mai trascurare le piccole figure, perché è su quelle che si costruiscono le grandi figure.

Come guadagnare piccolissime somme di denaro e anche guadagnare con soli 100 euro

Vediamo come è possibile investire anche 100 euro al mese, il che li fa pagare subito. I titoli di stato devono essere gettati via. Per acquistare un mutuo servono almeno 1.000 euro. Se scommetti su un BOT abbonato, un BTP, un CCT, devi avere almeno 1.000 € nel tuo account. Ciò significa aspettare 10 mesi. La soluzione deve essere eliminata.

Invece è una soluzione a portata di mano, quella di Effetti post risparmio. Puoi investire in una BPF a partire da soli 50 euro. Quindi, con un risparmio di 100 euro, puoi acquistarne 2 al mese. Inoltre non hanno alcun costo di abbonamento e nessun costo di vendita. Puoi recuperare i tuoi soldi in qualsiasi momento senza penalità.

READ  Contributi non rimborsabili per i comuni in emergenza, anche fuori lista

Su quale scommettere? Dipende dagli obiettivi di risparmio e dall’orizzonte di investimento. Si va da un rendimento dello 0,35% lordo annuo, a un massimo dell’1,75% annuo lordo.

Storia

Ecco chi vince tra buoni del tesoro pluriennali e interessi post-interesse. Leggi l’analisi qui.

More from Nicostrato Manna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *