Bottas, una dura dedizione alla critica – F1 Piloti – Formula 1

Un bel momento per ringraziare i miei critici. E chi se ne frega, tutti vanno f ***** oLa devozione sincera è di Valtteri Bottas. I destinatari sono tutti gli osservatori che lo hanno catalogato come “pilota”, “maggiordomo” o – nella migliore delle ipotesi – pilota che semplicemente non riesce a stare al passo con Lewis Hamilton. Il finlandese ha trovato la sua seconda vittoria della stagione a Sochi, la sua prima vittoria dopo la gara iniziale in Austria. Una gara in cui potrebbe essere volato troppo vicino al sole, al punto da bruciarsi. Da quel momento in poi, Hamilton lo ha battuto ogni volta che poteva. Solo a Monza gli è andato dietro, ma solo per uno fermati e vai che i commissari lo amministravano in gara. È anche una battaglia psicologica tra i due, questi Bottas lo sanno bene. Se ha una possibilità per il titolo, deve giocarlo mentalmente: a livello manageriale puro, Hamilton sta meglio.

Intervistato Top-3 GP Russia 2020: Bottas, Verstappen, Hamilton

E quindi questo primo posto, arrivato in una gara ricca di imprevisti per l’inglese, può dare fiducia al taglialegna. Chi ha messo legna in campionato, chi fino a Max Stepping e continua a sperare per la Coppa del Mondo: tra lui e il titolo c’è 44 punti. Basta guardare il muso della vettura di Hamilton per ricordare quanto sia difficile il ritorno. Ma uno come il finlandese non si arrenderà mai: ‘La critica non mi ha colpito, ma non capisco le persone che devono criticare gli altri. Alcuni mi hanno detto di non preoccuparmi e che avrei dovuto rinunciare al titolo. Ma come sono, non lo farò mai. Volevo solo inviare loro i miei migliori auguri. Ma la cosa più importante è che sono molto fiducioso ogni fine settimana, credo di poterlo fare, ed è così che sarò sempre. Devi avere questa mentalità“.

READ  Calciomercato Juventus, volata per il talento argentino

More from Tiziano Genovese

Giro d’Italia, 17 ° turno: 15 davanti, gruppo lontano | il diretto

Catena montuosa alta 203 km da Bassano del Grappa a Madonna di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *