Bonus casa, il trasferimento del credito inizia il 15 ottobre

Vai avanti dal 15 ottobre esercitare l’opzione per il ordine di credito e sconto di bonus casa. La scelta va comunicata all’Agenzia delle Entrate, sia per gli interventi effettuati sulle singole unità fisse, sia per gli interventi effettuati sulle parti comuni.

Bonus casa e bonifico: per cosa intervenire

Dal 15 ottobre i contribuenti di singole unità abitative o appartamenti che beneficiano di bonus casa possono possibilità di trasferire il credito d’imposta o di utilizzare lo sconto in fattura in alternativa alla detrazione fiscale.

Si parla di interventi legati alla ristrutturazione degli edifici. L’opzione si riferisce quindi, ad esempio, al Super bonus del 110% o il Bonus facciata del 90% e nello specifico la riparazione del patrimonio edilizio, l’efficienza energetica, l’adozione di misure antisismiche, la riparazione o riparazione della facciata e l’installazione di impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica per veicoli elettrici.
L’opzione può essere esercitata anche nei confronti di ogni stato di avanzamento dei lavori (massimo due per ogni intervento per almeno il 30% dell’importo totale dello stesso intervento).
Essi stanno escluso il bonus verde e il bonus mobili.

Bonifico, è richiesta una copia della certificazione

Il conferimento, ai fini dell’opzione e dello sconto sul compenso, richiede il copia della certificazione trasferito ad Enea. Per gli interventi antisismici è richiesta la riconciliazione dei professionisti responsabili della progettazione strutturale, direzione lavori e collaudo statico, oltre al visto di conformità rilasciato da un commercialista, consulente del lavoro o bar, dei dati riguardanti la documentazione sui requisiti che il diritto a dà il vantaggio.

Bonifico bancario, come comunicare

La comunicazione deve essere effettuata elettronicamente dal 15 ottobre al 16 marzo del prossimo anno a quello in cui sono state sostenute le spese o fino all’anno in cui è scaduto il termine consueto per la presentazione della dichiarazione dei redditi per chi volesse vendere le restanti quote.
Il modulo disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal titolo “Comunicazione dell’opzione relativa al restauro del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica”che puoi scaricare qui).

READ  Super bonus 110%, assegni bonifici: spiegazioni sulla responsabilità aziendale

A tal proposito, va ricordato che pochi giorni fa il nuova disposizione approvare le specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di comunicazione all’Agenzia e apportare alcune piccole modifiche al modello e relative istruzioni. Nel Questo articolo trova tutte le informazioni e il scarica il modello.

More from Nicostrato Manna

La brillante notte di Marte: in linea con il sole e la terra alla minima distanza

Occhi in alto per scrutare il cielo: Marte sarà l’oggetto più luminoso...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *