37255 nuovi casi e 544 morti – Corriere.it

In Italia, almeno dall’inizio dell’epidemia di coronavirus 1.144.552 persone (+ 37.255 * rispetto a ieri, + 3,4%; ieri +40 902) ha contratto il virus Sars-CoV-2. Di questi, 44683 deceduto (+544, + 1,2%; ieri +550) e 411.434 guarito o era scarico (+12 196, + 3,1%; ieri +11 480). Adesso, i temi positivi di cui vi è certezza sono 688 435 (+24.509, + 3,7%; ieri +28.872) ed è visibile nella quinta colonna a destra della tabella sopra; il conteggio sale a 1 144 552 – come detto sopra – se nel calcolo ci sono anche morti e guariti, e conta tutte le persone che sono risultate positive al virus dall’inizio dell’epidemia. (Ecco la mappa).

io tamponi Li avevamo 227.695, ovvero 27.213 in meno rispetto a ieri quando erano 254.908. Mentre il tasso di positività in giro al 16% (esattamente il 16,36%): questo significa che su 100 tamponi eseguiti, 16 sono risultati positivi; come ieri quando era di circa il 16% (esattamente il 16,04%). Questa percentuale dà un’idea dell’andamento delle infezioni, indipendentemente dal numero di test eseguiti. It la mappa della contaminazione in Italia.

Meno infezioni entro 24 ore rispetto al picco di ieri, con meno buffer. La curva sembra in rallentamento – come testimonia il case report sugli assorbenti interni, che per il terzo giorno consecutivo è rimasto pressoché stabile intorno al 16%, inferiore al 17% registrato. il 9 novembre – e inizi gli effetti di restrizioni. Un elemento molto importante che la proporzione di persone asintomatiche supera il 50%, ha spiegato Silvio Brusaferro, presidente della ISS. Il problema ha a che fare con la resilienza del sistema sanitario, che comunque ha un aumento dei posti letto nei Covid ordinari e nei reparti di terapia intensiva.

READ  Covid, le ultime novità dall'Italia e dal mondo. OMS, nuovo record in Europa: 123 684 nuovi casi entro 24 ore

Io sono sempre 10 regioni con un aumento positivo a quattro cifre. Là Lombardia più colpiti dall’inizio della seconda ondata (+ 8.129) – e supera la soglia di 300 mila totalmente infetto (comprese cure e decessi) -, seguito da Piemonte (+4.471), Veneto (+3,578) e Campania (+3.351). Sono più di 2mila Lazio (+ 2 997 al massimo dall’inizio dell’epidemia), Emilia Romagna (+2,637 che è il massimo assoluto) e Toscana (+2.420). Notare anche l’aumento record di Sicilia (+1.729), Puglia (+1.741) e Abruzzo (+939).

io pazienti ricoverati con i sintomi è 31.398 (+484, + 1,6%; ieri +1 041), mentre i più gravemente ammalati in terapia intensiva sono 3.306 (+76, + 2,4%; ieri +60). Questi dati sono visibili nella tabella sopra, nella seconda e terza colonna da sinistra.

Le vittime stanno diminuendo, ma nessuna regione non ha morti per il sesto giorno consecutivo. Questa è una cifra triste che spiega quanto sia difficile il virus colpisce l’intera area. Il maggior numero di morti abbiamo in: Lombardia (+158), Veneto (+52), Emilia Romagna (+43) e Toscana (+42).

chi tutti i bollettini dal 29 febbraio. chi le ultime notizie della giornata.

La regione dei caduti per regione

I dati seguenti, e per regione, rappresentano il numero totale di casi (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: morti e cure includono le persone). La variazione indica il numero di nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolato sul totale regionale.

Lombardia 312.720 (+8.129, + 2,7%; ieri +10.634)
Piemonte 121783 (+4,471, + 3,8%; ieri +5,258)
Campagna 107416 (+ 3351, + 3,2%; ieri + 4079)
Veneto 98.084 (+3.578, + 3,8%; ieri +3.605)
Emilia-Romagna 85.699 ** (+ 2637, + 3,2%; ieri +2384)
Lazio 81662 (+ 2 997, + 3,8%; ieri + 2 925)
Toscana 76.750 (+ 2.420, + 3,3%; ieri +2478)
Liguria 42555 (+ 1091, + 2,6%; ieri + 1209)
Sicilia 40.110 (+1.729, + 4,5%; ieri +1.707)
Puglia 33.533 (+1.741, + 5,5%; ieri +1.350)
Marzo 22.609 (+779, + 3,6%; ieri +740)
Abruzzo 18713 (+939, + 5,3%; ieri +683)
Umbria 18.219 (+579, + 3,3%; ieri +604)
Friuli-Venezia Giulia 18329 (+558, + 3,1%; ieri +831)
Bolzano 16674 (+690, + 4,3%; ieri +820)
Sardegna 14.813 (+396, + 2,8%; ieri +623)
Trento 12.300 (+206, + 1,7%; ieri +202)
Calabria 9749 (+333, + 3,5%; ieri +297)
Valle d’Aosta 5103 (+245, + 5%; ieri + 103)
Basilicata 4.821 (+265, + 5,8%; ieri +307)
Molise 2.910 (+121, + 4,3%; ieri +63)

READ  Ganna stop, questo è positivo per il Covid-19: niente europei al lavoro
Le morti regione per regione

La figura seguente, e per regione, è il numero totale di morti dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero di nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 19.186 (+158; ieri +118)
Piemonte 5001 (+37; ieri +61)
Campagna 994 (+27; ieri +40)
Veneto 2.816 (+52; ieri +37)
Emilia-Romagna 5.008 (+43; ieri +40)
Lazio 1625 (+39; ieri +34)
Toscana 1835 (+42; ieri +55)
Liguria 2.088 (+30; ieri +18)
Sicilia 860 (+23; ieri +35)
Puglia 973 (+16; ieri +22)
1 marzo 102 (+8; ieri +11)
Abruzzo 671 (+10; ieri +15)
Umbria 242 (+8; ieri +8)
Friuli-Venezia Giulia 516 (+10; ieri +8)
Bolzano 379 (+5; ieri +9)
Sardegna 318 (+5; ieri +15)
Trento 516 (+11; ieri +12)
Calabria 169 (+5; ieri +7)
Valle d’Aosta 240 (+6; ieri +3)
Basilicata 78 (+5; ieri +1)
Molise 66 (+4; ieri +1)

*I dati non corrispondono esattamente alla differenza del totale dei casi odierni con quello del giorno precedente a causa di un ricalcolo dell’Emilia-Romagna (vedi nota successiva).

**La Regione Emilia-Romagna segnala che dopo aver verificato i dati comunicati nei giorni scorsi, 6 casi sono stati eliminati in quanto non considerati casi COVID-19.

La Basilicata riporta che il totale dei tamponi eseguiti / casi testati e il numero totale di casi positivi in ​​esame.

14 novembre 2020 (modifica il 14 novembre 2020 | 18:42)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Written By
More from Arrigo Faugno

Streaming illegale, la Guardia di Finanza camuffa più di 700 siti

L’inchiesta è coordinata dalla Procura di Napoli, comprese le partite di Cagliari-Sampdoria....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *