Casa » Sport

Elogio a Diego Pablo Simeone: l'uomo controcorrente fautore del miracolo Atletico Madrid

18 Mag, 2018, 03:44 | Autore: Lucilla Lucia
  • Alexia Torres la figlia di Torre

IL TABELLINOATLETICO MADRID-MARSIGLIA 3-0Marcatori: 21′ e 49′ Griezmann (A), 89′ Gabi (A)Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda 5,5; Sarr 5,5, Rami 5, Luiz Gustavo 5, Amavi 5,5; Anguissa 4, Sanson 5; Thauvin 4,5, Payet 5,5 (32′ st Lopez 5,5), Ocampos 5 (10′ st Njie 5); Germain 4 (29′ st Mitroglu 5,5).

Come un torero pronto a matare il toro, l'Atletico piazza un'altra banderilla in avvio di secondo tempo ancora con il solito Griezmann. Koke passa con l'esterno il pallone a Le Petit Diable, che con uno splendido controllo, lascia sul posto i difensori marsigliesi e solo davanti a Mandanda con un delizioso scavetto manda il pallone in rete. Per l'OM è notte fonda, la squadra di Garcia accusa il colpo e rischia di prendere anche il 3-0 ad opera di Godin di testa su calcio d'angolo. Dell'Atletico Madrid del Cholo il Niño aveva vissuto fino a ieri soltanto le delusioni, come le due finali di Champions e i campionati degli ultimi anni terminati alle spalle della solita coppia. Una tegola pesante quasi quanto il gol incassato per i francesi, che non riescono più a rendersi pericolosi prima dell'intervallo. All'80' la reazione francese con il neo entrato Mitroglou, che stacca bene di testa ma trova solamente il palo alla destra di Oblak.

A fine gara ha preso la parola Koke, centrocampista dell'Atletico Madrid: "Partita fantastica, non solo Antoine ma tutta la squadra ha lavorato in maniera incredibile per tutto l'anno e ci meritiamo questa ricompensa".

Ha vinto Diego Simeone, squalificato e in tribuna (c'era pure il re di Spagna Felipe), su Rudi Garcia, a bordo campo e impotente di fronte alle prodezze del francese, dal suo punto di vista, sbagliato.

Atletico Madrid, club in cui è cresciuto, si è affermato ed è esploso prima di spiccare il volo destinazione Liverpool e dove è poi tornato nel 2015 dopo le esperienze amare con Chelsea e Milan.