Usa, esplosione su vulcano Kilauea alle Hawaii: abitanti in fuga

17 Mag, 2018, 23:19 | Autore: Alighiero Casassa
  • Dal vulcano alle Hawaii continua a uscire un sacco di cenere

Scatta il livello di massima allerta rossa.

Devastante esplosione sulla cima del vulcano Kilauea, nelle Hawaii, con un'eruzione che ha provocato una colonna di fumo e cenere alta oltre nove chilometri e destinata ad abbattersi sull'arcipelago. E' elevato lo stato di allerta tra gli abitanti in fuga al punto tale che le autorità hanno dovuto chiedere ai residenti nell'area di cercare rifugio altrove. L'esplosione è stata anche preceduta da una serie di terremoti, il più forte di magnitudo 4.6. sulla scala Richter e che hanno danneggiato strade e alcune abitazioni.

Intanto l'attività vulcanica che sta interessano l'isola delle Hawaii dal 3 maggio ha già causato danni milionari al turismo.

Le due settimane di intensa attività vulcanica hanno provocato l'apertura di più di una dozzina di crepe lungo il versante orientale del cratere. È uno dei cinque vulcani della Big Island delle Hawaii e l'unico attualmente in eruzione. Almeno 26 case sono state distrutte e la zona è stata evacuata. In centinaia hanno già lasciato le proprie abitazioni soprattutto quelle che si trovano nei pressi dell'Hawaii Volcanoes National Park, chiuso lo scorso 11 maggio in via precauzionale. Tuttavia, secondo l'Hawaiian Volcano Observatory - spiega RaiNews - "In qualsiasi momento, l'attività potrebbe nuovamente diventare più esplosiva, con aumento di intensità della produzione di cenere e di proiettili". La US Geological Survey, l'agenzia statunitense che monitora i rischi naturali nel mondo, ha diffuso un allarme rosso per il vulcano Kilauea: significa che una grande eruzione che potrebbe mettere a rischio gli aerei è in corso o è imminente.