Taranto, incidente mortale all'Ilva: perde la vita operaio di 30 anni

17 Mag, 2018, 12:01 | Autore: Alighiero Casassa
  • MORTALE INCIDENTE SUL LAVORO ALL’ILVA

L'incidente nello stabilimento di Taranto, in cui ha perso la vita Angelo Fuggiano, che lavorava per una ditta in appalto, è avvenuto nel reparto Ima durante il cambio funi di una macchina scaricatrice. Secondo una prima ricostruzione - riportata sia dalla stampa locale che nazionale - il lavoratore stava provvedendo a sostituire una fune ad una gru addetta allo scarico dei minerali che servono alla produzione dell'acciaio, quando la stessa fune si sarebbe improvvisamente staccata dal dispositivo del carro ponte piombandogli addosso. Vani sono risultati i tentativi di rianimazione da parte degli operatori del 118.

La società ha dichiarato che sono state aperte le indagini per risalire alle cause dell'incidente e ha espresso profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia Fuggiano e ai suoi cari. Sul posto anche vigili del fuoco, carabinieri, Guardia di finanza e ispettori del lavoro. "La gru era ferma da due giorni per attività di manutenzione".

Il caso è solo l'ultimo di una lunga serie di incidenti sul lavoro in tutta Italia.

I sindacati Fim, Fiom, Uilm e Usb, richiamando con forza le precarie condizioni in cui vivono i lavoratori delle aziende dell'appalto e dell'indotto ILVA che alle continue tensioni di precarietà, mancanza di stipendi, incertezza sul futuro, aggiungono anche minori condizioni di sicurezza, proclamano lo sciopero immediato dalle 11.00 di oggi fino alla fine del primo turno di domani 18 maggio.