Cannes 2018, 'Dogman' di Matteo Garrone conquista il Festival

17 Mag, 2018, 10:43 | Autore: Adone Liotta
  • Garrone a Cannes in lizza per la Palma d'Oro

Coproduzione italo francese intorno ai 4 milioni di euro realizzata da Archimede e Le Pacte con Rai Cinema, è nei cinema da oggi per 01 Distribution in 370 sale.

L'ultimo film di Matteo Garrone trae ispirazione da un brutale fatto di cronaca nella Roma degli anni '80. (Qui gli altri film in uscita a maggio 2018). Il cosiddetto "delitto del Canaro" riguardante l'omicidio dell'ex pugile Giancarlo Ricci, avvenuto per mano di Pietro De Negri. L'obiettivo del regista sembra dunque essere raggiunto con 'Dogman': "Ho iniziato a lavorare alla sceneggiatura dodici anni fa: nel corso del tempo l'ho ripresa in mano tante volte, cercando di adattarla ai miei cambiamenti". 'Dogman' racconta la storia di Marcello, interpretato dall'attore Marcello Fonte, un uomo gentile e generoso che ha due grandi passioni: la figlia, che Marcello vorrebbe accompagnare in qualche località esotica per realizzare il suo amore per le immersioni, e i cani che ama profondamente.

Matteo Garrone è il regista di noti film come Gomorra, Reality e Il racconto dei racconti, che hanno vinto numerosi riconoscimenti sia in Italia che a livello internazionale.

Domani Dogman, il nuovo film di Matteo Garrone, farà il suo debutto in Concorso al Festival di Cannes 2018, per poi fare il suo ingresso nelle sale italiane. "Cito il muto per il gran lavoro in sottrazione, anche di voce, che abbiamo fatto con Marcello; per il western, invece, basti vedere l'ambientazione di frontiera in cui è stato realizzato".

Dopo l'ennesima sopraffazione, deciso a riaffermare la propria dignità, Marcello immaginerà una vendetta dall'esito inaspettato. "Finalmente, un anno fa, l'incontro con il protagonista del film, Marcello Fonte, con la sua umanità, ha chiarito dentro di me come affrontare una materia così cupa e violenta, e il personaggio che volevo raccontare".