Borsa, reazione dei mercati alla bozza di governo: Spread a 140 punti

17 Mag, 2018, 16:45 | Autore: Sofia Staffieri
  • Governo: Spread in netto rialzo

Lo Spread, il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato italiani, i Btp e il benchmark di mercato, cioè i Bund tedeschi è tornato, temporaneamente, nella giornata di oggi a toccare i 150 punti base, per poi calare nuovamente sotto tale soglia psicologica. "La comparsa della bozza è stata un po' la goccia che ha fatto traboccare il vaso, e forse ha offerto alla speculazione un opportunità d'oro per maramaldeggiare sugli asset italiani", afferma Giuseppe Sersale, strategist di Anthilia Capital Partners. Ad dar retta, per quel che puo' valere, ai sondaggi, il principale beneficiario di nuove consultazioni sarebbe la Lega, ovvero il partito in cui la spinta anti euro-establishment e' piu' forte. Ma a pesare sui mercati sembra essere anche il monito arrivato ieri dall'Europa, che harichiamato l'Italia al rispetto delle regole del patto di stabilità.

Avvio con passo deciso per Piazza Affari che sale dell'1% con il Ftse Mib che sfiora i 24 mila punti dopo che M5S e Lega che hanno trovato l'accordo sul contratto di Governo e sono al lavoro per individuare il premier. "Brutta reazione stamane sia per l'azionario che per il governativo dopo il contratto pubblicato ieri sera", dice a caldo Vincenzo Longo da IG Markets.

Insomma il governo ancora non c'è, ma gli effetti del sodalizio tra Cinque stelle e Lega già si fa sentire. Nel frattempo si e' concluso ieri il collocamento retail del nuovo Btp Italia a 8 anni con tasso cedolare reale annuo minimo garantito allo 0,4%. Continua la corsa di Saipem che avanza del 2,55%, in netto rialzo anche Mediaset (+1,5%). Considerati i 3,723 mld di euro lunedi' e martedi', nella prima fase il Tesoro ha raccolto 4,057 mld circa. Oggi tocchera' agli istituzionali.