Pecore come tosaerba, ecco l'idea di Virginia Raggi

16 Mag, 2018, 21:31 | Autore: Alighiero Casassa
  • A Roma capre e pecore come tosaerba: Raggi e la sfida del verde pubblico

Negli ultimi sei mesi, sono stati già approvate più di 104 adozioni: "come accade in altre città italiane - fa sapere l'assessore - i parchi vengono gestiti molto bene dai comitati dei che intervengono, il ruolo della cittadinanza attiva è fondamentale".

No, non è il monologo di un comico con l'obiettivo di fare satira sulla situazione dei parchi romani, ma è quanto afferma l'assessore capitolino all'Ambiente, Pinuccia Montanari, rispondendo alle domande degli utenti su Facebook.

"La sindaca Virginia Raggi mi ha sollecitato all'utilizzo delle pecore, degli animali, come tosaerba". La notizia scatena subito critiche e ironie da parte dell'opposizione ai 5 Stelle, Pd in testa, anche perché molti parchi di Roma, vista la difficoltà di affidare i bandi del verde, presentano erba alta e aiuole incolte. Costano meno e rispettano la natura Se il lavoro del tosaerba può apparire più preciso e accurato, quello delle pecore conferisce al parco un aspetto più vicino a quello che avrebbe senza l'intervento dell'uomo. "Questa ci mancava proprio, ma possiamo comprendere la soluzione della Raggi - dice il consigliere comunale Orlando Corsetti - lei ama profondamente gli animali ha riempito Roma di ratti, gabbiani e cinghiali, qualche capretta completa lo zoo romano pentastellato". "La Capitale per imitare le fattorie urbane di Berlino trasforma i suoi parchi in pascoli". Dopo via Tuscolana, è la volta del III Municipio, che ha deciso lo spostamento delle bancarelle da via Ugo Ojetti a piazza Primoli- prosegue la sindaca-.

"Ci sono 50mila capi". Il tutto circondato dalle transenne dalla Polizia locale di Roma Capitale, che, di fatto, dimostrano il fallimento del "Piano Marshall" sull'emergenza buche.

Sono 44 i milioni di metri quadrati di verde a Roma, in questo senso la città più 'green' d'Europa. E tuttavia il confronto della spesa per il verde con le altre grandi città è ancora drammatico: "Il comune di Roma ha bisogno di investimenti importanti anche a livello nazionale".