Bari, giornata mondiale contro l'ipertensione: visite gratuite in corso Vittorio Emanuele

16 Mag, 2018, 12:38 | Autore: Minervina Schirripa
  • Ipertensione, problema diffuso ma trascurato: un iperteso su quattro non sa di esserlo

Tra gli screening effettuabili presso le 6000 farmacie che hanno aderito, dal 17 al 20 maggio c'è quello che si potrà effettuare nella Giornata Mondiale contro l'Ipertensione arteriosa.

Deve passare il messaggio che la Giornata Mondiale della lotta all'ipertensione è fondamentale per la tutela della salute di ciascuno di noi - ha detto Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona - Per questo Federfarma oltre alla giornata nazionale del 17 maggio con le iniziative di piazza ha voluto prolungare di altri 3 giorni in farmacia la possibilità di accesso alle misurazioni gratuite e alla compilazione del questionario sul rischio ipertensione. Anche quest'anno si rinnova la collaborazione con Ats della Val Padana che parteciperà con i propri operatori per informare i cittadini sui temi di prevenzione e promozione di stili di vita salutari, proporre - gratuitamente - una rilevazione impedenziometrica per la misurazione dell'Indice di Massa Corporea, delle masse magra e grassa, del peso ideale e distribuire pane a basso contenuto di sale gentilmente offerto dal Gruppo Provinciale Panificatori Cremona. "Ogni anno in Italia muoiono per malattie cardiovascolari dovute alla pressione alta 280 mila persone e nel mondo ben 8,5 milioni".

Negli ultimi quindici anni, in Italia, grazie all'impegno della Società Italiana dell'Ipertensione Arteriosa e dei suoi centri accreditati si è passati da un controllo dei valori pressori pari al 28% nel 2004 a più del 60% nel 2018.

I partecipanti riceveranno la scheda con il calcolo dei fattori di rischio cardiovascolare e indicazioni sul corretto uso dei dispositivi per la misurazione della pressione arteriosa a casa.

Quale centro accreditato SIIA, partecipa all'iniziativa anche il centro per l'ipertensione arteriosa attivo presso il Reparto di Cardiologia del Presidio Ospedaliero di Manduria, che curerà anche attività di informazione nelle scuole.

La malattia ipertensiva rappresenta in Italia il più rilevante fattore di rischio per infarto miocardico e/o cerebrale (prime due cause di morte nella nostra penisola), scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica e/o fibrillazione atriale. Più del 30% della popolazione italiana adulta è affetta da ipertensione arteriosa, con percentuali ampiamente superiori nelle fasce più avanzate di età e quasi il 10% tra bambini ed adolescenti che risultano già ipertesi.