Udinese, la conferenza stampa di Igor Tudor (LIVE)

13 Mag, 2018, 19:05 | Autore: Minervina Schirripa
  • Precedenti Verona-Udinese: Statistiche e Curiosità (Serie A 2017-18)

E il Verona? Tra i cori sarcastici della curva ("Fabio Pecchia portaci in Europa") si rende pericoloso con il coreano Lee: un paio di conclusioni e soprattutto un'acrobatica semirovesciata di destro che finisce alta. In mezzo al campo Romulo, Fossati e Zuculini. De Paul avrà il compito di ispirare Lasagna.

BARAK FA CENTRO - Il Verona sembra arrendevole e senza un concetto di difesa, sempre sul punto di capitolare.

Un solo punto di margine sulla terzultima, nelle ultime due partite o si faranno punti o sarà Serie B: "Sì i calcoli da un po' sono sempre gli stessi, bisogna essere concentrati sulla prestazione e su quello che bisogna fare, se si fanno le cose bene arriveranno punti". Nel finale del tempo Nuytinck di testa sfiora il 2-0. L'Udinese controlla cercando di non correre rischi e il Verona col passar dei minuti finisce benzina e stimoli. Ma al 13' la squadra di Tudor avrebbe la chance si chiudere ogni discorso: assist perfetto dalla destra di Larsen e De Paul, libero in area di rigore, calcia malissimo sul fondo con un destro di prima intenzione. Pecchia manda in campo diversi giovani come Lee, c'è Zuculini a centrocampo. Poco dopo è il turno di Aarons al posto di un fischiatissimo Souprayen.

I giocatori si sono ripresi dopo la batosta contro l'Inter? Senza Kean, che ha concluso la propria stagione per infortunio, e con Calvano, Valoti e Petkovic da valutare, se l'allenatore dovesse recuperare Bianchetti potrebbe decidere di regalargli qualche minuto dall'inizio, eventualmente al posto di uno tra Ferrari e Vukovic, mentre dovrebbero essere al loro posto Caracciolo e Fares.

QUI UDINESE - "Quando affermo che sarà necessario fare una buona prestazione intendo dire che abbiamo i presupposti per mettere in pratica quanto di buono preparato durante la settimana".

Spettatori: 10 mila circa con 994 tifosi ospiti.