TORINO. Torna l'Azalea della ricerca per la lotta contro i tumori

10 Mag, 2018, 23:28 | Autore: Minervina Schirripa
  • Prevenzione

Domenica per la Festa della Mamma, 20mila volontari dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro coloreranno Piazza del Popolo a Latina e altre 3.700 piazze con l'Azalea della Ricerca.

Nel 2017 a 65.800 donne è stato diagnosticato un tumore alla mammella o agli organi riproduttivi. È però la patologia per la quale, negli ultimi due decenni, la ricerca ha ottenuto i migliori risultati portando la sopravvivenza, a cinque anni, a crescere dall'81% all'87%. Lo scorso anno i tumori ginecologici hanno, invece, colpito nel complesso 15.800 pazienti, con una sopravvivenza a cinque anni che per quello all'endometrio e alla cervice uterina ha registrato una crescita costante arrivando rispettivamente al 77% e al 68%.

Toscano ci riferisce: "L'azalea, da anni, rappresenta la pianta da regalare a tutte le mamme in quanto, come loro, è forte e resistente e fiorisce sempre, in qualsiasi situazione, per questo considerata come emblema dei tumori femminili". Per superare questi aspetti critici i ricercatori Airc da un lato provano nuove combinazioni di farmaci capaci di ridurre la resistenza e dall'altro, grazie all'immunoterapia, cercano di individuare cellule capaci di stimolare le risposte immuni.

Per questo è importante contribuire a sostegno della ricerca. Se anche a Pietramelara sarà possibile sostenere la ricerca sul cancro, il merito va ad un gruppo di volontarie formato da Giuseppina Barriciello, Maria Teresa Senese, Rachele Squillacioti, Concetta Izzo e Lorenza Marcello. A fronte di una donazione di 15 euro insieme alla piantina verrà consegnata una speciale guida interamente dedicata alla salute in rosa con indicazioni pratiche degli esperti sui percorsi di prevenzione e diagnosi precoci.