Facebook studia le tecnologie blockchain con un team dedicato

10 Mag, 2018, 21:58 | Autore: Luciano Vano
  • Facebook a pagamento e senza pubblicità? L'idea non è da escludere

In questa settimana, Facebook ha eseguito la sua riorganizzazione dei poteri direzionali e dei settori esecutivi, scatenando una rivoluzione radicale.

Martedì, il CEO di Facebook ha perciò rivelato che ha effettivamente fondato 3 partizioni della sua azienda, allo scopo di migliorare il suo utilizzo e la sua privacy, e ha parallelamente costruito 3 team della sua compagnia, che comprendono gli stessi nomi di sempre, seppure non negli stessi ruoli di prima. Dopo lo scandalo che ha colpito l'azienda di Palo Alto negli ultimi mesi, il suo fondatore, Mark Zuckerberg, ha deciso di rivoluzionare la propria creatura, a cominciare dall'interno. Le tre divisioni principali saranno "The Family of Apps", "New Platforms and Infra" e "Central Product Services".

La divisione che raggruppa Instagram, Whatsapp e Messenger sarà gestita dallo Chief Product Officer Chris Cox, già responsabile del prodotto Facebook.

Il pensiero di chi lo sa è che la creazione di un'opzione di abbonamento senza pubblicità impedirebbe a molti membri di Facebook di chiudere i propri account e cancellare l'app.

La seconda divisione, quella incentrata sulla tecnologia Blockchain sarà guidata da David Marcus, che dal 2014 ad ora si è occupato di Messenger.

Nella sua precedente esperienza come presidente di PayPal, Marcus ha maturato una notevole esperienza nell'ambito dei pagamenti e sebbene non sia chiaro che cosa esattamente il nuovo team voglia fare nel concreto, è lecito supporre che Facebook esplorerà una qualche possibilità applicativa nel campo dei micropagamenti tramite Messenger. Ovviamente ci sono delle ipotesi.

Secondo alcune indiscrezioni, Facebook potrebbe essere interessata al lancio della sua cripto moneta e starebbe studiando la blockchain in vista di questa mossa; altri scommettono che la blockchain servirà in futuro al social media per la gestione sicura e la verifica delle identità personali degli utenti. Come confermato dal sito Downdetector.it, tra le 14 e le 14.30 Instagram ha smesso di funzionare, con migliaia di utenti che hanno segnalato impossibilità di effettuare l'accesso o di aggiornare il feed, e diversi altri problemi come errore di rete sconosciuto. "Sto creando un piccolo gruppo per esplorare come sfruttare al meglio la blockchain su Facebook, partendo da zero".