Invalidità a pazienti oncologici, la rivoluzione del nuovo protocollo

09 Mag, 2018, 08:07 | Autore: Minervina Schirripa
  • Rivoluzione per invalidità ai pazienti oncologici, arriva protocollo veloce

Questa la novità che ha l'obiettivo di sveltire le pratiche per i malati di tumore. Si semplifica Dunque il percorso del paziente oncologico, grazie ad un protocollo di Intesa firmato dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti con il presidente Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Tito Boeri e il presidente degli istituti fisioterapici ospedalieri Francesco Ripa di Meana. Ricordiamo che il protocollo che renderà più veloci queste pratiche di riconoscimento dell'invalidità per i pazienti malati di cancro avrà una durata di circa 18 mesi e con questo certificato i medici potranno tranquillamente acquisire durante già il ricovero presso le strutture sanitarie e tutti gli elementi necessari per una valutazione medico legale del paziente, evitando quindi che il malato possa e debba sottoporsi ad ulteriori accertamenti e stress. Scompare così qualsiasi forma di discrezionalità perché si standardizzano le procedure e non ci saranno valutazioni diverse da quelle medico-scientifiche. Lo rivela il presidente della Regione Nicola Zingaretti, aggiungendo che "nel caso delle cure oncologiche e dell'accesso ai diritti ci troviamo di fronte allo Stato egoista che non ragiona mettendo al centro il diritto della persone". L'accordo è stato siglato a tre mani dal Presidente della Regione Lazio, dal Presidente dell'INPS e dal Presidente degli IFO. È stato poi anche approvato il regolamento del registro tumori per una maggiore prevenzione e, infine, sono stati adottati anche strumenti tecnologici maggiormente innovativi come la "Proton4Life", uno dei più grandi progetti italiani per le cure oncologiche che vedrà protagonista l'Ifo insieme all'ospedale Gemelli. Si velocizzano le pratiche e si riducono gli oneri per le famiglie con la possibilità anche di anticipare la concessione della 104, ovvero la possibilità delle famiglie di poter assistere in modo adeguato il malato - ha detto il presidente dell'Inps, Tito Boeri -.

Tempi più brevi per ottenere il certificato d'invalidità oncologico: sarà infatti sufficiente una sola visita anzichè cinque.

La regolare compilazione del "certificato oncologico introduttivo" da parte degli oncologi permette indubbi vantaggi in termini di appropriatezza, equità, omogeneità delle valutazioni e adeguatezza delle previsioni di revisione sull'intero territorio nazionale, nonché di celerità dell'accertamento fornendo alla Commissione tutti gli elementi necessari per la propria valutazione, escludendo, quindi, ulteriori accertamenti specialistici o richieste di documentazione integrativa (cartelle cliniche, esami istologici o strumentali).