Facebook resiste a scandalo Cambridge Analytica, utili e fatturato battono attese

26 Апреля, 2018, 22:02 | Autore: Sofia Staffieri
  • Facebook: trimestrale da urlo, ma è presto per festeggiare

Uno dei rischi più grandi che corre un risparmiatore è restare a corto di denaro quando va in pensione. E, dopo un primo momento di sfiducia, non ha scoraggiato neanche gli utenti che sono tornati a essere 2,2 miliardi. Quelli giornalieri sono altresì cresciuti di 13 punti percentuali su quota 1,45 miliardi.

Una vera e propria sorpresa non solo per gli analisti, e cui previsioni sono state puntualmente battute ma anche per coloro che vedevano nello scandalo dei dati trafugati una possibile pietra d'inciampo per il ragazzo d'oro (in tutti i sensi) dei social network.

Facebook si mostra più forte del datagate e batte anche le attese più rosee di Wall Street, chiudendo l'ultimo trimestre con un'impennata di quasi il 50 per cento delle sue entrate, attestatesi sugli 11,97 miliardi di dollari.

Il risultato è che dopo la chiusura della Borsa di New York il titolo di Facebook è tornato a volare nelle contrattazioni after hours, schizzando quasi del 7 per cento.

È per questo motivo che il suo impatto è apparso limitato ed è ancora per questo motivo che sarà la prossima trimestrale di Facebook ad attirare l'attenzione di un mercato desideroso di conoscere le conseguenze di Cambridge Analityca.

Nel dettaglio, il periodo si è chiuso con un utile netto di 4,99 miliardi di dollari, o 1,69 dollari ad azione, in crescita rispetto ai 3 miliardi, o 1,04 dollari ad azione, dello stesso periodo dell'anno precedente e al di sopra delle attese che erano per 4,01 miliardi. Si tratta di un servizio focalizzato su imprese e servizi commerciali e che offre supporto e comunicazione tra i clienti e le aziende garantendo che queste ultime abbiano un account verificato.