La mamma di Giulio Regeni: "Mai foto sulla tomba di mio figlio"

25 Aprile, 2018, 06:32 | Autore: Alighiero Casassa
  • Maurizio Martina omaggio alla tomba di Giulio Regeni

È stata Paola Deffendi, la madre di Giulio, a esprimere tutto il malcontento della famiglia Regeni con un post su Facebook pubblicato pochi minuti dopo aver visto gli scatti pubblicati dal Pd che ritraevano il segretario bergamasco del partito al cimitero di Fiumicello, a Udine, davanti alla tomba del figlio.

Più tardi ha ripubblicato un post scritto nel 2017, apparso sulla pagina "Giulio siamo noi": "Una madre che ha perduto il figlio, è costretta a difenderne non solo la storia, la memoria, la sua vita troppo presto spezzata dalla barbarie; Paola è costretta a difendere anche la tomba di Giulio da fotocamere indiscrete che in un luogo di raccoglimento, preghiera e dolore, dovrebbero essere bandite". Ed è stata proprio la madre, Paola Deffendi, a postare su Facebook un messaggio molto duro: "Sono la mamma Paola nessuna strumentalizzazione su Giulio, chi va a trovarlo in cimitero non si fa la foto che non abbiamo mai voluto, fatto gravissimo".

La foto di Maurizio Martina sulla tomba di Giulio Regeni a fatto scoppiare la rabbia della famiglia del ragazzo morto due anni fa in Egitto. Tra i primi a stigmatizzare l'episodio è stato Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International, che su Twitter si era chiesto con una punta di sarcasmo come mai il segretario Pd fosse "in vista privata" alla tomba di Regeni con tanto di fotografo al seguito e parlando genericamente di "sciacallo" senza però spiegare a chi fosse rivolto questo appellativo. È una richiesta semplice.

"Rimosse le foto diffuse, ci appelliamo alla sensibilità stampa" e anche Bergamonews per rispetto e come richiesto dalla famiglia Regeni ha rimosso la foto del segretario del Pd Martina sulla tomba di Giulio Regeni. È l'ennesimo atto d'amore di una madre.