Casa » Sport

Inter, Icardi: 'Insensibile contro la Juve? Speriamo'

24 Aprile, 2018, 08:02 | Autore: Lucilla Lucia
  • Icardi a InterTV

Giusta chiamata dalla sala VAR con i nerazzurri che usufruiscono del gol del proprio capitano. Icardi e Perisic hanno segnato insieme 37 dei 56 gol dell'Inter, e il dato spiega moltissime cose.Il primo tempo interista è una traversata nel deserto, nel senso che comporta fatiche indicibili e a ritmi bassissimi, a causa (anche) del gran caldo che esplode sul prato del Bentegodi, ridotto a una fornace in cui i 22 in campo cuociono e arrancano. In mediana, quindi, troveranno spazio Borja Valero e Marcelo Brozovic a meno di un recupero completo del centrocampista uruguaiano ex Fiorentina.

Le critiche non provengono solo dall'esterno o dai giornalisti cosiddetti 'cattivi', ma anche dallo stesso ambiente Inter.

Obbligo di vincere contro la Juventus? Silent-check di circa un minuto con la comunicazione dalla sala VAR che convalida la rete all'Inter, capovolgendo la decisione dal campo. C'è stata un po' di confusione, loro dicevano che l'arbitro aveva fischiato prima, ma era tutto buono, non c'era il fuorigioco di D'Ambrosio. Termina 0-0 il primo tempo con l'Inter che fa la gara, ma il Chievo crea i maggiori pericoli.

L'Inter ora preme ed al 61′ trova il raddoppio con Perisic che innescato da Karamoh beffa Sorrentino in uscita. Se li faccio e non servono a niente non mi piace.

Chievo (4-4-2): Sorrentino 6; Cacciatore 5.5, Bani 5.5, Tomovic 5.5, Jaroszynski 6 (60′ Castro 6); Hetemaj 6.5, Rigoni 6, Radovanovic 6.5, Giaccherini 6.5 (67′ Birsa 5.5); Inglese 6, Pucciarelli 6.5 (83′ Stepinski 6).

Il Chievo inizia forte con un bel pressing alto e alcune ottime occasioni come quella di Pucciarelli al 12′ che da fuori area colpisce il palo ad Handanovic battuto. In panchina: Seculin, Confente, Dainelli, Gamberini, Cesar, Depaoli, Pellissier, Meggiorini, Bastien.