Casa » Sport

Fiorentina, Pioli: "Contro il Sassuolo gara cruciale"

20 Апреля, 2018, 18:28 | Autore: Lucilla Lucia
  • Pioli punge la Lazio: “Da inizio anno qualcuno si lamenta..”

La tragica scomparsa di Davide Astori ha unito ancor di più la Viola, entrata di diritto nella corsa all'Europa League e tra le sorprese di questa seconda parte di campionato. Loro hanno saputo approfittare di qualche nostro errore, sapevamo della loro qualità. "Si merita quella fascia per tutto ciò che ha fin qui dimostrato".

Durante la consueta conferenza stampa di vigilia, Stefano Pioli tecnico della Fiorentina ha voluto analizzare, oltre alla sfida contro il Sassuolo, il futuro della propria squadra in vista della prossima sessione di calciomercato. Abbiamo giocato tutta la gara contro la Lazio in 10 e dobbiamo recuperare. Domani arriva la Fiorentina, "una partita importante, e da ogni gara dobbiamo ricavare prestazioni importanti e risultati importanti". Il motivo? Le troppe lamentele causate da errori arbitrali. "Se giochiamo come sappiamo possiamo fare bene". "Perché ci si abbassa troppo, poi lui ha battuto una gran punizione, come grande è stata la punizione di Veretout". Da inizio anno qualcuno si lamenta: non credo sia il modo di comportarsi, ci sono altre sedi per confrontarsi. "I dati ci dicono che contro la Lazio abbiamo corso più degli avversari". Vale lo stesso discorso anche per le altre squadre. "Le energie stanno diminuendo per tutti, sappiamo di dover stringere i denti".

Veretout? E' normale che ha margini di miglioramento. "Deve continuare così e mi piace molto la sua tenacia e voglia di sradicare palloni agli avversari". Babacar è un giocatore di talentodovremo prestare molta attenzione.

"E' strano che abbia segnato così poco perché in attacco hanno giocatori di qualità". Domani sarà una tappa cruciale verso l'Europa e vogliamo riscattarci dopo due partite in cui non abbiamo raccolto il massimo. Le prime due sono state situazioni su palle inattive. Il terzo e quarto gol sono stati errori di concetto, dove non ci siamo difesi con la giusta mentalità. Io delle cinque partite che mancano non ne lascerei una, dobbiamo fare più punti possibili da qui a fine campionato. Dragowski è entrato in un momento non facile. Sono sicuro che domani farà una grande partita. "Essere capitano è un onore e un orgoglio, chi la indossa deve saperla portare e se toccasse a lui sarà sicuramente in grado di farlo per quanto mostrato fino a oggi". "Riccardo saprebbe cosa fare".

In ultima analisi, Pioli, ha affrontato anche la parentesi mercato: "Vedo tutti i ragazzi desiderosi di proseguire questo percorso, ma il mercato è imprevedibile". Mi piacerebbe tanto lavorare anche l'anno prossimo con questa squadra, ma non ci faremo condizionare solo dai sentimenti perché vogliamo migliorare questa squadra.