Casa » Sport

La Lazio è stata eliminata dall'Europa League

17 Aprile, 2018, 10:39 | Autore: Lucilla Lucia
  • DIRETTA / Salisburgo-Lazio, Europa League 2018. Orario tv, formazioni, risultato, pagelle 12 aprile

Partenza sprint della Lazio nella ripresa che si affaccia dalle parti di Walke ancora con Immobile. "Forse era scritta l'eliminazione: abbiamo avuto molto più occasioni di loro che in due tiri e mezzo hanno fatto 4 gol". Il paradosso è che dopo il gol di Immobile, che sembrava aver chiuso il discorso qualificazione, la Lazio va letteralmente k.o. Nel primo tempo funziona. La squadra di Inzaghi si presenta in Austria con i titolarissimi, sicuro che la trasferta sia quasi una formalità. Loro non hanno mollato, sono riusciti a rimettersi subito in gara e hanno conquistato la qualificazione con onore.

È possibile vedere il match di Europa League in chiaro sul canale 20 di Mediaset, oltre che in streaming su mediaset.it. Ballottaggio tra Felipe Anderson e Luis Alberto per il ruolo di trequartista alle spalle di Immobile, con lo spagnolo favorito. Difficile da spiegare. La Lazio è eliminata dall'Europa League dopo un ottimo primo tempo, essere passata in vantaggio al 10' della ripresa con Immobile e forte del 4-2 dell'andata.

"Una squadra che vuole andare in semifinale non può prendere l'1-1 dopo 30 secondi e 3 gol in 4 minuti". Luis Alberto inventa un super assist di tacco per Immobile, l'attaccante della nazionale ha una piccola esitazione nel controllo che consente ad Alexander Walke di chiudergli lo specchio e respingere.

SALISBURGO-LAZIO, EUROPA LEAGUE- La Lazio perde le semifinali di Europa League.

Non passa neanche un minuto e reagisce immediatamente il Salisburgo con Dabbur, che palla al piede in area di rigore, calcia trovando una fortunata deviazione di Luiz Felipe che mette fuori causa Strakosha e porta il risultato sull'1-1. A livello di formazione da schierare in campo, il tecnico piacentino si è affidato al miglior undici per la trasferta austriaca e verosimilmente resterà sulle stesse idee per la stracittadina capitolina.

Dopo una grande occasione per Hwang in avvio (decisiva la risposta di Strakosha), i biancocelesti controllano senza troppe difficoltà grazie a un grande equilibrio tattico non lasciandosi sorprendere dalle iniziative rivali e con il passare dei minuti si rendono pericolosi in avanti. Immobile prima svirgola il pallone servitogli da Milinkovic-Savic e in seguito spreca lo splendido invito di Luis Alberto calciando addosso a Walke. Incredibile davvero visto che dal 72' al 76' il Salisburgo segna addirittura tre volte.

Marco Rose per questa sera ha scelto il 4-4-2, confermano Walke in porta; in difesa troviamo Lainer, Caleta-Car, Ramalho e Ulmer; un centrocampo ricco e alquanto temibile è quello del Salisburgo, con Haldara, Berisha, Schlager e Wolf; in attacco Rose conferma Dabbur e Hwang.