Italia: papà dice metti via il cellulare, 12enne si taglia il polso

17 Aprile, 2018, 15:25 | Autore: Alighiero Casassa
  • Genitore ordina di mettere via il cellulare 12enne si taglia il polso genitore indagato per maltrattamenti

La medicazione è stata notata da una insegnante, che ha chiesto spiegazioni alla 12enne che le ha raccontato del litigio con il padre, dello schiaffo ricevuto dal genitore e del suo tentativo di tagliarsi un polso. La prof ha deciso di segnalare la vicenda al Tribunale per i minorenni che decreta l'allontanamento della bambina dalla famiglia. Il padre è indagato per maltrattamenti. È successo nel Salento, la notizia è riportata sul Nuovo Quotidiano di Puglia. L'episodio risale alla settimana scorsa.

Il cellulare sempre fra le mani di una 12enne, i rimproveri dei genitori e lo smartphone 'sequestrato' dal padre. L'uomogestisce a Lecce un negozio di alimentari. Al culmine della quale la dodicenne ha preso un coltello e si è procurata un taglio al polso sinistro. Una lesione successivamente medicata con una pomata ed un cerotto. Il padre è indagato per maltrattamenti in famiglia.

Papà e mamma - racconta il giornale - avevano manifestato già da tempo e senza giri di parole quanto disapprovassero quel vivere in simbiosi con il telefono collegato alla rete, a quell'attenzione alle chat sui social ed ai giochi anche quando la figlia era in compagnia delle amiche. Poi però arriva il rimprovero deciso, vola uno schiaffo e la ragazza inaspettatamente si taglia un polso: lì scatta tutto e si apre un'indagine volta a capire realmente cosa sia successo e cosa ha portato davvero la ragazza a tentare, seppure in maniera confusa e superficiale, di farsi del male. L'insegnante ha segnalato tutto al Tribunale per i minorenni.