Il derby "silenzioso" va al Catania, tris degli etnei: Akragas ancora ko

16 Aprile, 2018, 19:18 | Autore: Alighiero Casassa
  • Il Catania vince il derby con l'Akragas, sconfitte per Siracusa e Sicula Leonzio

Nonostante l'ennesima sconfitta patita in questo torneo, c'è ottimismo in casa Akragas: nelle interviste post-gara ha parlato il vice allenatore di Leo Criaco, Mauro Micciché, che ha sottolineato la buona prestazione dei biancoazzurri e ha detto di intravedere pure un futuro meno nero per la compagine siciliana. Dopo diverse occasioni da una parte, al 30°minuto, Mazzarani e Lodi hanno condotto l'azione che ha fatto l'impresa rompendo gli equilibri. La successiva girandola di sostituzioni rilancia più l'Akragas che mette a segno il gol della bandiera con Pastore mentre, dall'altra parte, Russotto si danna l'anima ma riesce solo a colpire la traversa. Nulla da fare per i padroni di casa agrigentini, che con Camarà e Scrugli hanno provato ad impensierire Pisseri, senza successo.

Nella ripresa il Catania comincia a macinare gioco e per i giganti cominciano i problemi: prima Curiale e poi Mazzarani nei primi minuti portano il punteggio sul 3-0 e provano a chiudere già i conti. L'Akragas non si arrende e al 13°minuto riducono le distanze realizzando con Pastore, la prima rete che segna i biancoblu. Durante gli ultimi minuti della gara, l'Akragas ha provato ad aumentare la pressione in campo ma i rossoazzurri non hanno mollato vincendo la partita 1 - 3. Per l'Akragas invece record negativi senza fine.

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 21 Esposito, 15 Blondett, 5 Tedeschi, 8 Porcino (53′ Marchese); 10 Lodi (53′ Rizzo), 27 Biagianti, 32 Mazzarani (80′ Bucolo); 9 Barisic (78′ Di Grazia), 11 Curiale, 19 Manneh (53′ Russotto).