Milano, agente immobiliare sequestrato dai clienti: "Ci ha truffati"

15 Aprile, 2018, 15:41 | Autore: Sofia Staffieri
  • Agente immobiliare truffa i clienti, loro lo sequestrano in un furgone: tre arresti a Saronno

Un agente immobiliare di 36 anni è stato sequestrato per alcuni minuti da un uomo di 58 anni e dai suoi due figli.

Gennaro Cantatore, nato a Bollate ma residente a Gerenzano e i suoi due figli Vito e Luca, anche loro residenti a Gerenzano, sono stati arrestati e denunciati per aver sequestrato a Saronno Tommaso Villani un 35enne agente immobiliare di Paderno Dugnano. Sono stati i carabinieri di Paderno Dugnano a intervenire, su richiesta della vittima del sequestro. I tre sequestratori sono clienti dell'agente: avrebbero deciso di vendicarsi in questa maniera di una presunta truffa nei loro confronti, di cui il venditore dovrà rendere conto davanti alla giustizia.

I tre sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di comparire dinanzi al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Busto Arsizio mentre l'agente è stato denunciato a piede libero per truffa.

La rabbia dei tre è immaginabile, la conseguenza inaspettata: visto che l'agente non ha restituito subito la caparra, lo hanno caricato a forza su un furgone.

La donna, una ragazza 25enne, ha così fissato un incontro con i tre fuori dalla stazione di Saronno e ha immediatamente chiesto aiuto ai carabinieri, che l'hanno scortata in treno fino allo scalo del Varesotto.

Tutto è iniziato ieri mattina quando la moglie ha ricevuto la chiamata dal telefono del marito. Dopo indagini lampo i militari dell'Arma sono riusciti a rintracciare il 36enne, ancora rinchiuso nel furgone parcheggiato nei pressi della stazione. Ora sono accusati di sequestro di persona in concorso e esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone. I carabinieri lo hanno infatti denunciato per truffa.

La cifra, secondo quanto scrive l'agenzia Ansa, sarebbe quella chiesta dallo stesso intermediario immobiliare ai suoi "rapitori" come caparra per un appartamento in realtà già affittato.

Nel veicolo i militari hanno trovato tutti i documenti della vittima, le chiavi della sua auto e un foglio - creato per "nascondere" il rapimento - in cui dichiarava di aver venduto la macchina proprio al 26enne in cambio di 450 euro.