L'autopsia conferma: Goolaerts morto a causa di un infarto per malessere cardiaco

13 Aprile, 2018, 10:38 | Autore: Sofia Staffieri
  • Lutto alla Roubaix La morte di Goolaerts resta inspiegabile

Secondo quanto emerge non si tratta di un'indagine dai risvolti penali, l'obiettivo degli investigatori semmai sarà quello di chiarire, "le circostanze di un decesso all'apparenza inspiegabile, senza per questo presumere la certezza di una violazione delle regole".

Goolaerts è riverso in terra, il gruppo prosegue verso il traguardo che è distante 125 chilometri. "L'autopsia ha confermato l'ipotesi avanzata, quella di una morte legata a un malessere cardiaco e in nessun caso alla sua caduta", ha detto all'agenzia AFP il procuratore di Cambrai, Rémy Schwartz. Ma la Procura di Cambrai apre un'inchiesta sulla morte del ciclista belga.

Con la consueta pacatezza e sensibilità Davide Cassani ha riportato sul quotidiano on line ciò che tutti si chiedono, come è potuto succedere?

Il pensiero di Cassani è lucido e scoperchia un pentolone che forse da troppo tempo è rimasto socchiuso, per il ct infatti 'Correre certe corse non può essere solamente un premio'. Alcune gare sono massacranti per questi giovani atleti, e la Parigi Roubaix è proprio una di queste: 'Non sono gare per tutti, non sono gare qualsiasi e questa è la gara per eccellenza'.

Il ciclista belga Michael Goolaerts, morto domenica intorno alle 23 dopo la Parigi-Roubaix, ha avuto un attacco di cuore sulla sua bici che lo ha fatto cadere.