Ventenne uccisa a coltellate nel Siracusano: è stata buttata in un pozzo

18 Marzo, 2018, 18:23 | Autore: Alighiero Casassa
  • Sophia Hernandez  Eye Em via Getty Images                       EyeEm

"Tutta la città ferita si stringe attorno al figlioletto di Laura, l'altra vittima di questa assurda tragedia, e ai familiari. - aggiunge - Auspichiamo che le forze dell'ordine e gli inquirenti facciano piena luce e soprattutto rendano giustizia per la morte di una giovanissima mamma".

Choc in provincia di Siracusa dove si è consumato un femmicidio. L'omicidio sarebbe avvenuto nella notte tra sabato e domenica.

Il corpo di Laura Petrolito è stato poi gettato in un pozzo artesiano in contrada Stallaini. A lanciare l'allarme è stato proprio il padre, preoccupato non vedendola rientrare a casa e non riuscendo a mettersi in contatto con lei a causa del cellulare che risultava perennemente spento.

Il compagno della vittima si trova in caserma dei Carabinieri per essere interrogato. Secondo quanto emerge dalle prime analisi sul suo corpo, la donna è stata uccisa sabato sera intorno alle 22. L'assassino ha provato a spingerlo giù, poi lo ha coperto con il coperchio in ferro e si è allontanato.

Figlia unica, Petralito, ha alle spalle una storia delicata poiché la madre ha abbandonato la famiglia quando lei era piccola, per questa ragione è sempre stata seguita dai servizi sociali come conferma uno dei suoi educatori, la sindaca Marilena Miceli. Disperazione da parte anche della famiglia del fidanzato, ascoltata dai carabinieri di Canicattini Bagni.