Casa » Sport

Crotone-Roma 0-2, El Shaarawy e Nainggolan: avanti tutta con il minimo sforzo

18 Marzo, 2018, 18:18 | Autore: Lucilla Lucia
  • Walter Zenga

Turnover anche in attacco, dove El Shaarawy e Gerson vengono preferiti a Perotti e Under.

Nel riscaldamento omaggio prolungato a Florenzi della Sud che poco dopo richiama, ancora più forte, tutti i rossoblù!

Roma meno pimpante in avvio di ripresa: dopo 50 secondi Alisson blocca su Mandragore. E' bello perché può accadere che, in una domenica qualunque, possa sbarcare allo Scida la squadra che è fresca di accesso tra le migliori otto d'Europa.

Non riesce l'impresa al Crotone di Zenga che nonostante una partita grintosa soccombe in casa sotto i colpi di El Shaarawy e Nainggolan. Intorno alla mezz'ora Nalini, vittima di qualche noia muscolare di troppo, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco lasciando il posto a Barberis.

Quasi a sorpresa, però, il Crotone ha la palla buona. È 0-1. Il primo tempo finisce sostanzialmente con la rete dell'ex Milan.

Terza vittoria consecutiva per la Roma di Eusebio Di Francesco che espugna lo Scida di Crotone con un goal per tempo di El Shaarawy e Nainggolan. Fazio sbaglia tutto ed innesca Trotta, l'attaccante però si fa 'mangiare' da Alisson che nega il gol ai calabresi.

Non si ferma il Crotone "lanciato" dalla sud: Ricci, due minuti più tardi, crossa d'esterno, il pallone taglia tutta l'area di rigore giallorossa e Bruno Peres è bravissimo nell'anticipare Benali, appostato sul secondo palo. Campioni come Dzeko o Strootman sembrano essere sempre concentrati e sul pezzo. Di Francesco? Il Crotone fatica a capitalizzare, la Roma invece riemerge e al 75′ raddoppia con Nainggolan, abile a fulminare Cordaz grazie ad una sassata dal limite. Il Crotone, dopo la netta vittoria della scorsa settimana contro la Sampdoria, perde per la quarta volta in Serie A contro i giallorossi ed è terzultimo in classifica con 24 punti. E' qui che la squadra di Di Francesco alza i ritmi.

CROTONE (4-3-3): Cordaz 6; Faraoni 5, Ceccherini 5.5, Capuano 5, Martella 5; Benali 5.5, Mandragora 5.5, Stoian 5; Ricci 5.5, Trotta 5, Nalini 5. Panchina: Viscovo, Pavlović, Sampirisi, Ajeti, Diaby, Festa.

A disp.: Lobont, Skorupski; Capradossi, Schick, Silva, Valeau, Manolas, Antonucci.