Sul tetto del capannone 400 biciclette rubate!

15 Febbraio, 2018, 16:12 | Autore: Alighiero Casassa
  • Centinaia di bici rubate su tetto capannone a Milano

Simona Romanò Il nascondiglio per centinaia di bici rubate era il tetto di un capannone dismesso in viale Fulvio Testi, nel territorio di Cinisello Balsamo: un posto quasi perfetto dove occultare tantissime due ruote sottratte ai legittimi proprietari e perfino alcune motociclette. Le foto in arrivo sul gruppo facebook della polizia locale di Milano.

Centinaia di biciclette rubate sono state fotografate da un istruttore di volo sul tetto di un capannone industriale in viale Fulvi Testi a Milano. Il giro andava avanti da tempo: l'ipotesi dei vigili è che i mezzi siano stati portati sul tetto grazie a un sistema di carrucole. L'istruttore ha avvertito gli agenti della Polizia locale di Milano, che dispone di un nucleo dedicato alle bici rubate.

"La polizia ci ha detto di aspettare a rivelare la notizia, in modo che prima potessero mettere l'area sotto sequestro" - racconta la fonte - "e che a partire da lunedì o martedì avrebbero iniziato a trasferirle in un deposito del comune".

Secondo l'informatore, la refurtiva comprende mezzi di ogni genere: da bici malridotte e di poco conto fino a modelli da cross e da corsa di grandissimo valore - "è chiaro che per ammassarle tutte lì, sul tetto, dove nessuno poteva vederle, i ladri stavano aspettando di spedirle in massa da qualche parte".

Le bici presto verranno trasferite in un deposito sicuro e, una volta fotografate, potranno essere rintracciate dai proprietari sulla pagina "Bici rubate".