Maelys, ritrovato il corpo della bimba scomparsa. Nordahl Lelandais confessa

15 Febbraio, 2018, 08:38 | Autore: Sofia Staffieri
  • Bimba scomparsa in Francia, il sospettato indica dove si trova il corpo

Inattesa quanto radicale svolta nel caso della piccola Maelys, il presunto rapitore e killer Nordahl Lelandais starebbe collaborando con le autorità e avrebbe confessato. Il sospetto ha chiesto di potersi esprimere in presenza del suo avvocato e dei giudici incaricati dell'inchiesta. Nell'odierno interrogatorio con i magistrati, Lelandais ha auspicato che il corpo della bimba venga ritrovato assicurando che poterà gli inquirenti nel luogo in cui l'ha seppellita.

Francia. Grenoble. Vi ricordate della bambina scomparsa in Francia ad agosto. Dopo ore di ricerche gli inquirenti hanno rinvenuto "il cranio e alcune ossa" di Maelys, ha riferito il procuratore di Grenoble, Jean-Yves Coquillat, nella conferenza stampa che ha seguito la confessione shock dell'assassino. Ha ammesso di essere responsabile per la tragica scomparsa di Maelys ma non ha precisato le circostanze del dramma.

Lelandais, che è stato sentito a lungo fra la serata di ieri e questa mattina, ha lasciato la caserma con un convoglio di agenti per indicare loro dove il corpo è stato sepolto.

L'uomo di 34 anni è stato preso in consegna dalla sua cella di Saint-Quentin-Fallavier, nel dipartimento dell'Isère, poco prima delle otto del 14 febbraio.

Contro Lelandais anche le immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza che mostrerebbero all'interno del veicolo "una figura con indosso un abito bianco" che secondo i genitori aveva numerose somiglianze con quello indossato da Maelys.

Con una prova così schiacciante, l'uomo che aveva sempre negato tutto, ha invece cominciato a collaborare. Il corpo era stato seppellito in un luogo di montagna, nel massiccio della Chartreuse.

Dopo mesi passati a negare ogni coinvolgimento, Lelandais ha confessato oggi, mercoledì.